Curiosità dalla F1

Formula 1, Wolff: «È un errore aggiungere carico aerodinamico nel 2017»

Esattamente come hanno fatto altri prima di lui, Toto Wolff, boss della Mercedes, ha pubblicamente criticato la strada intrapresa dalla Formula 1. Per migliorare lo spettacolo della classe Regina del Motorsport nel 2017 si aumenterà il carico aerodinamico delle vetture. Un errore per Toto Wolff che ha lasciato intendere come le monoposto soffriranno ancora di più di quelle attuali quando si trovano alle spalle di un’altra vettura.

Secondo le nuove linee guida della Formula 1 le monoposto del 2017 dovrebbero essere più veloci ma nonostante l’aumento della velocità riuscirà a soddisfare, almeno in parte, il desiderio di chi spera nel ritorno dei V8, gli addetti ai lavori hanno paura che alcune nuove soluzioni possano generare l’effetto opposto compromettendo lo svolgimento dei Gran Premi: «Le vetture non riusciranno a seguire dietro le altre monoposto. Credo che aggiungere più carico aerodinamico sia un errore. Ci piace questa sfida e non posso nascondere che sarà una bella battaglia per tutti i nostri tecnici che lavorano nel dipartimento aerodinamico ma parlando di sorpassi, è sicuramente una decisione sbagliata», ha sentenziato Toto Wolff in un video pubblicato dalla Mercedes sul proprio canale You Tube.

L’attuale architettura delle monoposto rappresenta un ostacolo ai sorpassi, ancora di più tenendo conto delle modifiche tecniche previste per il 2017 che, anziché regalarci una Formula 1 sempre più entusiasmante, rischiano di risultare dannose per l’immagine del Circus: «Aumentare il carico aerodinamico significa che la vettura che segue avrà ancora più disturbo. Se vogliamo fare un esempio veloce, basta vedere cosa è accaduto a Melbourne tra Hamilton e Verstappen, e la stessa cosa accadrà nel 2017, anche se in modo più evidente. Già ora quando due piloti sono molto vicini, quello che sta dietro perde inevitabilmente carico – ha continuato il boss della Mercedes – Per di più se non si riesce a superare un avversario distruggi le gomme, e oltre alla questione del carico, hai un altro fattore che ti rende impossibile il sorpasso».

Se Toto Wolff potesse decidere il futuro della Formula 1 a livello tecnico avrebbe le idee ben chiare. Il boss della Mercedes, soprattutto dopo aver visto Hamilton stabilire il giro record a Sakhir in qualifica, è certo che il Circus debba concentrarsi su come aumentare la velocità delle monoposto, senza farsi distrarre da altri fattori: «Siamo riusciti a fare il record assoluto con una vettura più pesante e in regime di monopolio in quanto a fornitura degli pneumatici, non come ai tempi quando c’era lotta ferrata tra Bridgestone e Michelin – ha continuato il manager austriaco – È stato qualcosa di incredibile, sul quale dovremmo ancora parlare. Possiamo dirlo davvero: in Formula 1 abbiamo le monoposto più veloci del pianeta».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio