20182019Formula 1

Formula 1 | Toro Rosso, crash test 2019: buona la prima

La scuderia di Faenza ha ottenuto il via libera da parte della FIA, che ha dichiarato idonea la nuova monoposto STRF14

Topics

In casa Toro Rosso i preparativi per la stagione 2019 sono in pieno fermento e nei giorni scorsi la scuderia è stata impegnata nei crash test obbligatori imposti dalla FIA.

Per il team di Faenza è quindi arrivato il via libera da parte della Federazione, che ha decretato idonea la STRF14: la nuova monoposto, infatti, è risultata adeguata e ha superato le prove di impatto dinamico, i testi di carico statico e i rollover.

Naturalmente, l’intera squadra è entusiasta di questo primo passo verso la nuova stagione, che vedrà scendere in pista Daniil Kvyat e Alexander Albon, principiante che proprio quest’anno effettuerà il suo debutto in Formula 1.

L’entusiasmo e la positività sono quindi alle stelle e lo stesso boss del team, Franz Tost, non vede l’ora di iniziare il nuovo Mondiale, ancora una volta al fianco del partner Honda e in concomitanza con la sorella maggiore, la Red Bull Racing.

Mi aspetto ancora più supporto, non direttamente da Honda, ma a causa della sinergia con la Red Bull. Mi aspetto che miglioreremo le prestazioni, perché è sempre meglio se ci sono due team in pista invece di uno. Questo ci permetterà di avere un feedback anche dal punto di vista tecnico”.

La nuova stagione, infatti, vedrà una sinergia tra i due team che condivideranno anche alcune componenti meccaniche e tecniche tra le due monoposto; questo permetterà quindi a entrambi di poter raccogliere molti più dati e di avere un resoconto più dettagliato di ciò che funziona o non funziona in pista.

Un aspetto da non sottovalutare e che entrambe le scuderie hanno accolto con molta positività, nonostante si tratti di un carico di lavoro maggiore da sopportare: entrambi i team, infatti, potranno comunque avere a disposizione maggiori informazioni per migliorare gara dopo gara le proprie prestazioni.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti

Back to top button