2018Formula 1

Formula 1 | Sebastian Vettel ricorda Marchionne: “Guidava la nostra squadra”

Marchionne per assicurarsi Sebastian Vettel non badò a spese: il tedesco riponeva grande fiducia nell’ex presidente del Cavallino Rampante

Topics

Sono passati quasi quattro mesi dalla scomparsa di Sergio Marchionne, ex presidente del Cavallino Rampante sostituito da John Elkann. Fin da quando il manager italo-canadese ha preso il comando della Rossa, dall’autunno del 2014, ha fatto di tutto per portare a Maranello Sebastian Vettel, e ce la fece. Il 65enne credeva molto nel progetto Formula 1 e per assicurarsi il quattro volte Campione del mondo non aveva badato a spese. E proprio in Sergio Marchionne, Sebastian Vettel riponeva grande fiducia.

In occasione dell’ultima intervista rilasciata ai colleghi di Motorsport.it, il pilota tedesco della Ferrari non ci ha pensato un attimo a ricordare l’ex numero uno del Cavallino Rampante: “Era una parte fondamentale del nostro team, guidava la nostra squadra, e apprendere della scomparsa di una persona di questa caratura in modo improvviso, è sempre dura – ha raccontato Sebastian Vettel – Ma siamo una grande squadra, formata da tanti reparti e grandi professionisti, e sotto molti aspetti, sanno comunque cosa devono fare“.

Nonostante la stagione 2018 fosse iniziata sotto i migliori auspici per la Ferrari e Sebastian Vettel, che nelle prime quattro gare riuscì a portare a casa qualcosa come 3 pole position e 2 vittorie dal Gran Premio d’Australia a quello dell’Azerbaijan, la scomparsa di Sergio Marchionne ha sicuramente rappresentato un duro colpo per il Cavallino Rampante anche se Seb ha preferito non cercare alibi: “Credo che la squadra dopo la scomparsa del Presidente sia riuscita a restare molto compatta, e non credo che si debbano usare i risultati arrivati in seguito per trarre delle conclusioni. quello che è successo in questa stagione credo non sia collegato alla scomparsa di Marchionne“, ha concluso.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button