Formula 1

Formula 1 | Ricciardo: “Non siamo efficaci nei long run”

Daniel Ricciardo racconta la prima giornata di libere con la Renault

Il debutto di Daniel Ricciardo in Renault ha visto l’australiano segnare l’ottavo tempo nelle FP2 in 1’23″644 dietro al compagno Nico Hulkenberg, che lo ha preceduto con il crono di 1’23″574. Il venerdì di Daniel non è stato privo di imprevisti.

“Nelle FP2 siamo entrati in pista in ritardo per i nostri run a causa di piccoli problemi alle cinture. È stato strano, perché erano davvero poco in tensione. Poi il team è riuscito a fare qualche modifica e non riuscivano più nemmeno a stringerle. Come se le regolazioni non funzionassero” ha spiegato l’idolo di casa.

“Avremmo potuto fare qualche giro in più, ma alla fine siamo riusciti a completare il programma. Non direi che siamo andati male per quel poco che abbiamo girato. Dovevamo solo capire cosa fare. Questa è una pista con tanti bump, dunque devi scegliere cosa sacrificare. Puoi prendere cordoli e bump nella maniera migliore o essere aggressivo e sfruttare al massimo la deportanza”.

“Per quanto riguarda le prestazioni, queste sono difficili da interpretare. Sono contento degli short run, mentre i long run non sono andati poi così bene. Abbiamo ancora tanto da capire sulla monoposto; probabilmente ci sono anche alcuni modi differenti di assettare la vettura che dobbiamo comprendere. Nico, ovviamente, conosce un po’ meglio tutto quanto, dunque devo cercare di capire quale sia la direzione giusta da prendere” ha concluso l’ex pilota Red Bull.

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 28 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Istruttore di scuola guida nella vita, appassionato fin da piccolo di Formula 1 e del motorsport a 360 °.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button