Formula 1

Formula 1| Per la Red Bull la promozione di Pierre Gasly è avvenuta prima del previsto

Secondo Horner sarà necessario del tempo a Pierre Gasly per adattarsi a una squadra di punta come Red Bull

Dopo la partenza di Daniel Ricciardo direzione Renault, a partire dalla stagione 2019, a Milton Keynes hanno pensato di sostituire l’australiano con il francese Pierre Gasly, già pilota della famiglia Red Bull.
Il team principal Horner spiega che ci vorrà del tempo per il completo adattamento ad una squadra di punta così presto nella sua carriera in Formula 1: “Penso che Pierre sia un pilota molto veloce e spetta a noi dargli un po ‘di tempo per mettersi al lavoro”, ha detto Horner a Motorsport.com.

“La sua promozione dalla Toro Rosso alla Red Bull è più veloce di quanto avremmo voluto originariamente, quindi Max [Verstappen] assumerà sicuramente il ruolo di senior driver esperto e Pierre Gasly dovrà andare contro un compagno di squadra molto competitivo. “

Confrontarsi con un pilota di talento come Verstappen di certo non sarà facile di questo ne è convinto lo stesso Horner ma si aspetta da Pierre Gasly un ottima risposta alla sfida.”Non sarà facile”, ha detto. “Certo che non lo è. Ma sa cosa ci aspettiamo da lui, in più per il team è uno scenario molto più facile di quello che è stato negli anni precedenti, dove abbiamo una chiara differenza tra l’esperienza nei due piloti e nelle aspettative”.

Per Christian Horner,  Max Verstappen è maturato molto e questo lo dimostra l’ultima parte di stagione 2018 disputata: “Sta sempre imparando e lui è un pilota molto giovane”, ha detto Horner su Verstappen. “Penso che ciò che abbiamo visto è che tutti i conducenti commettono errori.”

“Lo abbiamo visto anche quest’anno con piloti esperti, e penso che nel mentre sta acquisendo sempre più esperienza e la sta applicando molto bene“.

Gerardo Bianco

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button