Pirelli

Formula 1 | Paul Hembery: “ancora è troppo presto per stabilire quanti pit-stop ci saranno nel 2017”

Topics

La Pirelli si prepara per la rivoluzione prevista per la stagione del 2017. Non ci saranno solo pneumatici più larghi e performanti, ma anche meno sensibili al degrado ed ai cambiamenti di temperatura. Per il direttore della Pirelli, Paul Hembery, però è ancora “troppo presto per stabilire quanti pit-stop ci saranno”.

Nonostante sta per iniziare la parte conclusiva del mondiale 2016, con il duello tutto Mercedes per la vittoria del titolo, le attenzioni di tifosi e addetti ai lavori sono tutte puntate sulla prossima stagione. Nel 2017 ci sarà l’ennesima rivoluzione regolamentare che potrebbe regalarci nuovi protagonisti e nuove battaglie.

Nella speranza che così ci sarà una stagione ben più avvincente, una cosa è certa: la Pirelli continuerà ad essere senz’altro la protagonista. Il costruttore di gomme, unico fornitore dalla stagione 2011, si presenterà infatti ai nastri di partenza con delle mescole del tutto nuove. Le gomme saranno più larghe e performanti, meno soggette all’usura ed ai cambiamenti di temperatura.

Paul Hembery a riguardo ha affermato: “La filosofia di costruzione sarà differente, con una minore sensibilità termica che consentirà una più larga finestra di utilizzo e un minore degrado. Al momento però è troppo presto per dare dettagli specifici su quello che potrebbe essere il numero di pit-stop per gara, quindi dovremo aspettare una fase più avanzata nello sviluppo”.

La regola delle tre mescole per gran premio, con i team che devono scegliere il numero di set pur rispettando alcune imposizioni base, date dal fornitore, invece non subirà alcuna modifica. All’inizio della prossima stagione, dovrebbe comunque essere proprio la Pirelli a stabilire quanti set di compound occorrerà portare nei primi weekend extraeuropei, dato che altrimenti i team dovrebbero decidere cosa portare, ancor prima di aver provato le nuove gomme e le nuove monoposto.

Paul Hembery ha concluso dicendo: “Questa novità regolamentare ha portato a strategie interessanti ed è stata ben recepita dai team e dai tifosi, quindi la manterremo anche nel 2017. Comunque ci sono delle discussioni sul tema, perché potremmo decidere di assegnare a tutti lo stesso numero di compound per le prime gare del campionato, visto che la maggior parte delle squadre non avrà avuto la possibilità di provare le nuove gomme al momento della scelta del set. Ma in ogni caso, sarà una decisione che prenderemo in perfetto accordo con i team e la Fia”.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Back to top button