DichiarazioniFormula 1

Formula 1, novità in arrivo per i filming days

A partire dall’anno prossimo, i team del Circus avranno maggior libertà per quanto riguarda i giorni di riprese promozionali

I team di Formula 1, dal 2024, avranno più libertà per quanto riguarda i filming days. Questo dopo che la FIA ha approvato una modifica al regolamento per consentire un chilometraggio maggiore

La FIA ha ufficialmente annunciato che a partire dal 2024 tutti i team di Formula 1 avranno a disposizione più chilometraggio da effettuare durante i filming days. Questa è un’ottima notizia per tutte le scuderie. Troppo spesso infatti nel corso di questi anni le squadre si sono ritrovate costrette ad usare le prime prove libere della stagione per testare la vettura a trecentosessanta gradi. In precedenza, i chilometri di corsa erano cento. In seguito a una votazione del Consiglio Mondiale dell’Automobile della FIA, tuttavia, questo limite di chilometraggio è stato raddoppiato con effetto immediato.

Le squadre potranno ora percorrere 200 km in totale. Il salto sarà particolarmente vantaggioso per gli shakedown pre-stagionali, quando i team cercheranno di risolvere eventuali problemi con le nuove vetture. La FIA ha anche aggiunto una clausola alle nuove regole. Quest’ultima chiarisce che, dei due giorni di riprese consentiti ai team nel corso della stagione, “solo uno può essere effettuato per squadra al giorno“. Le altre restrizioni sulle giornate di riprese, che sono ufficialmente classificate come eventi promozionali, rimangono invariate.

Ciò significa che le monoposto devono essere dotate di una centralina FIA e utilizzare pneumatici prodotti specificamente per tali eventi. Oltre ai due eventi promozionali, ai team sono concessi anche due eventi dimostrativi. Durante questi giorni i team possono far girare le loro monoposto per un massimo di 50 km. Tuttavia, non è più previsto che i team debbano informare i rivali se partecipano a uno di questi eventi. Ulteriori modifiche al regolamento dei test per il 2024 coinvolgono anche i test pre-stagionali in Bahrain. Essi si svolgeranno ogni giorno dalle 10 alle 19, anziché alle 19.30 come invece è avvenuto quest’anno.

Le novità non sono finite

La FIA ha anche riordinato i regolamenti relativi ai test sulle vecchie monoposto. In questi si evidenzia che qualsiasi componente utilizzato su tali vetture deve essere stato precedentemente utilizzato in un weekend di gara. In particolare, l’articolo 10.2 C) rivisto afferma che: “Le vetture devono utilizzare solo componenti e software con specifiche che sono state utilizzate in almeno una (1) gara o TCC (test di una vettura attuale) di una stagione del campionato“. Questo impedirà ai team di utilizzare elementi nuovi su una vecchia vettura per cercare di valutarla al di fuori delle restrizioni sui test.

Inoltre, una nuova clausola ha messo al bando qualsiasi sistema o componente durante i test sulle vecchie vetture che possa contribuire a fornire informazioni per le monoposto attuali. “Non saranno consentite parti di prova, sensori, strumentazione, software di prova, modifiche ai componenti, test operativi o test procedurali che forniscano al concorrente qualsiasi tipo di informazione relativa alle vetture del campionato in corso o alle vetture conformi al TCC“, recita una nuova regola.

E aggiunge: “A scanso di equivoci, saranno consentiti solo la strumentazione e i sensori necessari per il funzionamento affidabile della vettura e che sono stati montati in una o più gare del periodo“.

Margherita Ascè

Mi chiamo Margherita, ho 20 anni e studio Comunicazione, Innovazione e Multimedialità all’Università di Pavia. Sono da sempre una grande appassionata di sport con un debole per i motori. Sogno di diventare pit lane reporter della Formula 1 per raccontare e vivere in prima persona le emozioni che solo questo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio