Formula 1Gran Premio Arabia Saudita

Formula 1, niente più bici durante la track walk

Biciclette e monopattini sono stati vietati ai piloti nel tradizionale giro di pista del giovedì

La passeggiata in pista dei piloti non potrà più essere effettuata in bicicletta. La decisione non sembra aver reso particolarmente felici gli atleti

È stato ufficialmente emanato il divieto per i piloti di effettuare la tradizionale passeggiata in pista con le bici. Da tempo una parte consolidata dei fine settimana dei Gran Premi, il giro del circuito permette a piloti e ingegneri di confrontarsi sulle sfide del weekend. Questa attività ha anche un proprio posto nel programma ufficiale del fine settimana di gara e a Jeddah è stata inserita tra le 13.00 e le 16.30 del giovedì. Nonostante il nome possa rimandare a una semplice passeggiata a piedi, i piloti preferiscono attraversare la pista in bicicletta.

Con le biciclette e l’avvento degli scooter elettrici, la pista con il passare degli anni è diventata sempre più affollata. Il primo sentore di un cambiamento lo si aveva già avuto in Bahrain, dove la FOM, in qualità di organizzatore dell’evento e responsabile della pista tra le sessioni ufficiali, aveva inviato una lettera a tutte le scuderie. Quest’ultima recitava: “Per chiarire ed evitare futuri malintesi, l’uso di qualsiasi mezzo di trasporto (biciclette, e-bikes, scooter, e-scooter, ecc.) è vietato durante il “Track Team Walks”. Non saranno ammesse eccezioni. Questa decisione è stata presa in accordo con la FIA“. Restano da vedere eventuali punizioni qualora si trasgredisse a questa nuova regola.

I commenti dei piloti

I piloti non hanno tardato a dire la loro riguardo alla questione. Intervistato ma Motorsport.com, Charles Leclerc si è detto insoddisfatto del nuovo regolamento, affermando: “Non ho fatto alcun giro della pista. E siccome penso abbiano emesso una nuova disposizione in base alla quale non potremo più girare con la bicicletta, probabilmente non mi vedrete più in pista. Mi limiterò a guardare i video!“.

In Arabia Saudita, le passeggiate in pista dei team sono state ulteriormente compromesse. Gli addetti ai lavori infatti hanno chiuso la pista nel pomeriggio del giovedì per la registrazione di un videoclip musicale. Questo evento ha scombussolato la tabella di marcia dei team. Di fatto, molti di loro hanno percorso la pista in altri momenti, spesso non accompagnati dai piloti. Nico Hulkenberg ha osservato: “Volevo farlo ora, ma hanno bloccato la pista ed è andato tutto storto! Guarderò la safety car e lo vedrò domani“.

Margherita Ascè

Margherita Ascè

Mi chiamo Margherita, ho 20 anni e studio Comunicazione, Innovazione e Multimedialità all’Università di Pavia. Sono da sempre una grande appassionata di sport con un debole per i motori. Sogno di diventare pit lane reporter della Formula 1 per raccontare e vivere in prima persona le emozioni che solo questo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio