DichiarazioniFormula 1Gran Premio Stati Uniti

Formula 1, nel 2021 obiettivo espansione negli Stati Uniti

La categoria regina del motorsport ha intenzione di lavorare per aumentare l’interessamento degli USA, pensando già a una seconda tappa del mondiale

Il Circus non si accontenta solo di Austin, ma punta a espandere la presenza del motorsport anche in altre località americane

Tra Chase Carey e Stefano Domenicali non c’è stato solo il passaggio di testimone in termini di ruolo. Anzi, i due nutrono lo stesso interesse nell’espandere la presenza della Formula 1 negli Stati Uniti. Attualmente la categoria regina del motorsport vanta all’attivo solamente la gara di Austin. Tuttavia, come lo stesso Domenicali ha dichiarato a Motorsport, l’intenzione è quella di concordare una seconda tappa per il mondiale.

In pole position al momento c’è la città di Miami, di cui si è molto discusso anche nel corso del 2020. Nonostante tutto, il nuovo CEO della Formula 1 sta valutando altre mete e altre aree che potrebbero essere interessanti per disputare un Gran Premio. Al momento la possibilità di consolidare la presenza del motorsport negli Stati Uniti è al vaglio dei diretti interessati, che stanno valutando con attenzione tutte le possibilità.

SOGNO AMERICANO PER LA FORMULA 1

Penso che nei prossimi due mesi decideremo più concretamente le possibilità offerte dagli Stati Uniti, pensando anche alla possibilità di ospitare due Gran Premi. È ancora un work in progress“, ha dichiarato Domenicali. Inoltre, il nuovo CEO ha anche sottolineato come l’impegno della Formula 1 sia di più ampio respiro. Volontà dl Circus, infatti, è quella di migliorare il profilo e l’apparenza della categoria regina sul territorio americano.

Posso garantirvi che, al momento, c’è un grande interesse negli Stati Uniti per la Formula 1. L’errore che non dobbiamo commettere è quello di discuterne saltuariamente. Gli Stati Uniti hanno bisogno di parlare di Formula 1 ogni giorno. Non possiamo andare lì una settimana prima della gara, parlarne e poi non farlo più“.

In altre parole, il piano del Circus per espandersi in America è appoggiato da un piano di comunicazione più corposo, che punta proprio a rendere più solida la presenza della Formula 1 sul territorio degli Stati Uniti. Si tratta di mettere in piedi qualcosa di continuativo, che richiederà sicuramente molto tempo ma che porterà un ritorno sull’investimento molto importante.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.