DichiarazioniFormula 1

UFFICIALE, Domenicali è il nuovo CEO della Formula 1

L’ex team principal Ferrari lascia la sua esperienza in Lamborghini, per assumere il ruolo finora di competenza di Chase Carey

Dopo l’indiscrezione degli ultimi giorni, oggi è arrivata la conferma da parte di tutti i diretti interessati dei cambiamenti in atto ai piani alti del Circus

La voce era nell’aria già da qualche giorno, ma oggi è finalmente arrivata l’ufficialità. Stefano Domenicali diventerà il nuovo CEO della Formula 1. L’ex team principal di Maranello entrerà di fatto all’interno del Circus a partire dal primo gennaio 2021. Chase Carey, tuttavia, continuerà a far parte del mondo dell’alta velocità con il ruolo di Presidente non esecutivo.

In merito allo scambio di ruoli, lo stesso Carey ha dichiarato: “È stato un onore essere a capo della Formula 1, uno sport globale sotto ogni punto di vista, con un passato di storia costruito negli ultimi settant’anni. Sono orgoglioso di tutta la squadra, che non ha solo affrontato la sfida di un 2020 molto difficile, ma si è impegnata notevolmente e ha sostenuto le proposte nate intorno ai temi della sostenibilità, della diversità e dell’inclusione. Sono sicuro che siamo riusciti a costruire delle solide basi per il business. È stata un’avventura ed è stato bello poter lavorare con i team, con la FIA , con tutti i nostri partner“.

L’ENTUSIASMO DI STEFANO DOMENICALI

Dal punto di vista della new entry, Domenicali si è detto molto orgoglioso ed entusiasta di poter tornare nel mondo della Formula 1 e di poter ricoprire un ruolo così importante. Dopo l’esperienza di Presidente e CEO del gruppo Lamborghini, iniziata nel 2016, Domenicali è pronto ad accogliere nuove sfide, mettendo in pratica anche quanto imparato negli ultimi quattro anni.

Sono molto emozionato all’idea di entrare nell’organizzazione della Formula 1, uno sport che è sempre stato parte della mia vita. Sono nato a Imola e ho vissuto a Monza. Ho mantenuto i contatti con lo sport grazie al mio lavoro come Commissario della FIA e non vedo l’ora di poter tornare a contatto con i team, con gli sponsor, con tutti i partner della Formula 1. Gli ultimi sei anni in Audi e poi alla guida di Lamborghini mi hanno dato delle prospettive più ampie e delle esperienze che sicuramente porterò in Formula 1“.

FORMULA 1 PRONTA AD ACCOGLIERE IL NUOVO CEO

L’entusiasmo dell’arrivo di Domenicali, però, è condiviso anche dall’altra parte. Greg Maffei, CEO e Presidente di Liberty Media, si è definito molto emozionato all’idea di poter accogliere il professionista italiano. Del resto, Domenicali vanta anni di esperienza dentro e fuori il mondo della Formula 1 che, se ben riformulate, possono dare una marcia in più a un Circus già in forte cambiamento.

Allo stesso tempo, però, Maffei ha anche ringraziato Casey per il lavoro e l’impegno messi finora: “Chase ha fatto un lavoro fenomenale alla guida della Formula 1. Ha messo insieme un’organizzazione commerciale e sportiva di tutto rispetto. Ha portato con sé anche una lunga lista di ottimi risultati: l’aumento dell’attrattiva dello sport, l’incremento della sua presenza digitale, la definizione di nuovi regolamenti tecnici, la strutturazione di un nuovo Patto della Concordia. Le sue azioni hanno innalzato la Formula 1 come la regina del motorsport. Come sempre, è stato un ottimo partner e non vedo l’ora di vederlo ricoprire il ruolo di Presidente non esecutivo e di continuare a dare ottimi consigli“.

Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button