Curiosità dalla F1

Formula 1 | Mick Schumacher in F3 nel 2017: “Lavorerò sodo per realizzare i miei sogni”

Qualche tempo fa sembrava che il giovane Mick Schumacher dovesse anticipare il salto in Formula 1 grazie all’interesse della Mercedes… ma alla fine è meglio non bruciare le tappe.
Ed infatti l’anno prossimo il figlio del sette volte Campione del Mondo proseguirà il suo percorso di avvicinamento al Circus iridato in maniera graduale, un passo alla volta.

Dopo aver conseguito due secondi posti assoluti nella Formula 4 italiana e tedesca, per il 2017 il suo destino si chiamerà Formula 3, e con i colori del team Prema tenterà di inseguire la scalata al successo che ha contraddistinto la carriera del padre.
Voglio essere Campione del Mondo di Formula 1, come ogni pilota – ha ammesso Schumi jr – La Formula 3, quindi, rappresenta il passo successivo: per me il 2017 sarà una bella sfida, ma sono fiducioso perchè i test delle ultime settimane hanno dimostrato un’elevata competitività della nostra vettura. Questa è la categoria dove si sono messi in luce i più grandi nomi dell’automobilismo internazionale: è un po’ più vicina alla F1 e forse anche un po’ più difficile. Tuttavia non sono ancora pronto per il grande salto: quando lo sarò, saprò quando sarà il momento”.

Insomma, le aspettative per il giovane Mick sono molto elevate visto il palmares e l’eredità che si porta sulle spalle. Tuttavia, il 17enne sembra non risentire troppo della pressione a cui è sottoposto: “Anche se sono al centro dei riflettori, quello che più mi importa è gareggiare e dare il meglio di me. Correre è il mio sogno e le competizioni sono sempre nei miei pensieri. Il mio obiettivo attuale è diventare un pilota professionista a tempo pieno e questo richiede di procedere passo dopo passo, lavorando molto duramente con me stesso”.

Un percorso step-by-step insomma? “Non sarò impaziente e non mi concentrerò solo sui risultati più immediati, ma al contrario mi focalizzerò sulla meta finale: le corse sono uno sport estremamente complesso, difficile ma allo stesso tempo affascinante. Non riesco a pensare a niente di meglio di essere in pista con la mia monoposto, nell’intento di fare un giro perfetto e di migliorare sempre più le mie prestazioni. Sono disposto a tutto ed a fare tutti i sacrifici del caso, perchè questo è l’unico modo per realizzare i miei sogni”.

Topics
Pubblicità

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close