Gran Premio Monaco

Formula 1, Mercedes: un errore di calcolo fa perdere la gara a Hamilton

formula-1-gp-monaco-2015-lewis-hamilton-nico-rosberg-mercedes-001

Un gesto inspiegabile, clamoroso, davanti al quale non si riesce a non pensare male. Dopo aver dominato incontrastatamente la corsa, fin dalla sessione di qualifiche, Lewis Hamilton si è visto privato della sua vittoria al Gran Premio di Monaco a causa di un clamoroso errore ai box da parte del suo stesso team. Al 65esimo giro, a causa di un tremendo botto di Max Verstappen alla Santa Devota, entra la safety car in pista e gli uomini della Mercedes, anzi che lasciare in pista il britannico lo chiamano ai box per un’inutile cambio gomme. Una giornata nera per Lewis Hamilton che, proprio sul podio del Gran Premio di Monaco, si è mostrato con un viso cupo, come non lo si vedeva da parecchio tempo.

Il pilota inglese, che si è visto privare di una vittoria meritatissima da un errore commesso dalla sua squadra, viaggiava con quasi 20 secondi di vantaggio sul compagno di team, in quel momento fermo in seconda posizione: «Non è stato facile per me. Il team è stato fantastico fino a quel momento, si vince e si perde insieme. Sono grato per il lavoro fatto, congratulazioni a Nico e Sebastian. Ci siederemo assieme per capire cosa migliorare. Cosa penso? Penso a tornare e vincere la prossima volta – ha commentato al microfono di Martin Brundle dopo la premiazione – Analizzeremo quello che abbiamo sbagliato, come squadra. Io mi fido del team, ero convinto che fosse la scelta giusta, tutto qui, purtroppo non lo è stata. La fiducia nelle scelte future del team comunque resta. Se c’è stata confusione nel team durante la safety car io non lo so, stavo guidando».

Questa figuraccia ha così permesso a Nico Rosberg, mai veramente competitivo da poter ostacolare Hamilton, di ottenere la sua terza vittoria nel Principato riducendo ad appena dieci punti il distacco dal leader del mondiale: «Non ho idea di cosa sia successo, mi dispiace. In macchina è difficile giudicare certe decisioni – ha commentato a caldo il pilota tedesco della Mercedes – Di sicuro era difficile ripartire con le gomme dure e fredde, ma alla fine tutto ha funzionato bene e sono contento. Non avevo capito quello che succedeva, vedevo una grande lotta alle mie spalle tra Vettel e una Mercedes. Però pensavo che avrebbe vinto Lewis con le supersoft e invece sono riuscito a spingere e a restare davanti».

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.