Formula 1

Formula 1 | McLaren, Zak Brown: “Seidl ha una storia incredibile. Non vedo l’ora che arrivi”

Mentre la McLaren inizia a preparare la stagione 2019, le dichiarazioni di Zak Brown che mostra fiducia verso i nuovi Andreas Seidl e Key

Il direttore esecutivo della McLaren, Zak Brown ha dichiarato che farà affidamento sulla nuova recluta Andreas Seidl per concentrarsi esclusivamente sulla Formula 1 e di portare la McLaren al progresso nel futuro.

Mentre la McLaren si appresta a preparare la stagione 2019 dopo aver svelato la nuova monoposto e il via ai test a Barcellona, Zak Brown ha poi comunicato che l’ex boss della Porsche LMP1 raggiungerà il team di Woking più tardi, a Maggio e riconoscendo che la Scuderia avesse fortemente bisogno di essere guidata da un nuova figura determinata e un leader qualificato.

Andreas ha una storia incredibile non solo con la Porsche, ma anche con Sauber e Williams ai tempi in cui entrambe erano motorizzate BMW”. Quindi lui è uno che ha trascorso moltissimo tempo nel mondo delle corse. Quando lo scorso anno, avevamo iniziato la fase di cambiamenti lo scorso anno, ci eravamo resi conto che mancasse qualcuno che ogni giorno risvegliasse la concentrazione in Formula 1,” le prime parole di Zak Brown.

“Il mio ruolo è di seguire la McLaren Racing e le nostre numerose attività nelle corse tra le quali la Formula 1, e quando ho portato Gil a metà dello scorso anno per aiutarmi con quelle attività finché non abbiamo identificato figure come James Key e Andreas che però devono ancora iniziare. Dovevamo tutti cercare di colmare quel gap in attesa del loro arrivo. Per questo non vedo l’ora che Andreas raggiunga il team.”

McLaren ha iniziato una fase di rinnovamento dell’area dirigenziale lo scorso anno, in seguito alle ultime deludenti prestazioni in Formula 1. Il reparto tecnico sarà guidato in futuro dall’ex capo progettista James Key, una delle figure più quotate in Formula 1.

“Penso di avere un fantastico gruppo. Penso che il team sia molto più forte rispetto ad ogni singolo individuo. Ma James Key con l’attuale assetti lo porterà avanti, e Gil ed io ovviamente faremo la nostra parte in Formula 1 ed allo stesso tempo adempiere gli obiettivi dei nostri investitori nelle varie attività”.

Tra questi obiettivi previsti è la 500 miglia di Indianapolis, con la partecipazione della McLaren e di Fernando Alonso e tentare di vincerla e nel caso permettere al pilota spagnolo di ottenere la Tripla Corona.

“Ovviamente parteciperemo alla 500 miglia di Indianapolis, siamo impegnati nel ciclismo, come è stato annunciato siamo focalizzati sul motorsport e per essere certi prima di intraprendere altre attività di avere tutte le giuste risorse dedicate alla Formula 1, in quanto ciò che non vorremmo avere è che il nostro team non abbia distrazioni,” così in conclusione.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button