2019Formula 1

Formula 1 | McLaren, nuova partnership con British American Tobacco

Il team McLaren ha annunciato una nuova collaborazione con la BAT, colosso mondiale nella produzione di sigarette

Quando si parla di Formula 1 e tabacco, ritorna in mente la storia pluriennale tra la più importante competizione motoristica al mondo ed un prodotto tra i più venduti ed utilizzati nel globo. Una storia che negli ultimi anni si è affievolita pian piano, fino a portare alla scomparsa del tabacco dal mondo della Formula 1. Nonostante le norme mondiali imposte dalla FIA, le quali vietano ai team di pubblicizzare aziende legate al mondo delle sigarette, negli ultimi mesi la coppia tabacco-Formula 1 sta tornando ad essere una realtà. McLaren e Ferrari sono stati primi due team ad ampliare i propri orizzonti di business nel mondo del tabacco, visto però da un altro punto di vista rispetto al passato.

Durante il weekend dello scorso Gran Premio del Giappone, Ferrari ha annunciato una nuova partnership con un progetto fortemente legato e lanciato da Philip Morris: Mission Winnow. Diventato title sponsor del team di Maranello per il 2019, Mission Winnow non è altro che il marchio di un progetto ambizioso al quale Philip Morris tiene molto. L’obiettivo è quello di offrire ai consumatori un prodotto sempre più evoluto con il minor numero di effetti collaterali, riducendo il rischio di malattia varie ai fumatori. Lo stesso progetto è portato avanti anche da un altro colosso mondiale del mondo del tabacco: la British American Tobacco (BAT).

ferrari mission winnow giappone

Per la BAT, la partnership con la McLaren non rappresenta l’ingresso in un mondo nuovo, difatti l’azienda produttrice inglese ha una storia importante in Formula 1, iniziata nel 1999 con la formazione della BAR (British American Racing), scuderia poi ceduta al colosso Honda. Un accordo economico importante per il team di Woking, come espresso dal team principal Zak Brown: “La collaborazione con la BAT è importante per noi. Appoggiamo in pieno le loro ambiziosi e saremo felici di offrire il nostro contributo per il loro progetto“, ha dichiarato Brown. Un progetto innovativo che però pochi conoscono, e proprio grazie a questa importante collaborazione con la McLaren potrà avere successo.

La presentazione della nuova McLaren, fissata per questo venerdì, ci mostrerà in che modo BAT sarà presente nella monoposto. Non è stata infatti ancora annunciata la collocazione che il team inglese riserverà sulla propria monoposto per il nuovo sponsor.
Questo importante annuncio, arrivato pochi giorni dopo le vicende che hanno visto coinvolte Ferrari ed il progetto Mission Winnow, potrebbe alimentare ancor di più le polemiche attorno al legame tra tabacco e Formula 1.

Topics
Pubblicità

Andrea Barilaro

Mi chiamo Andrea, ho 21 anni, abito a Milano e sono uno studente universitario. Ho una passione enorme per Formula 1 fin da piccolo, e negli anni questa passione è diventata sempre più grande. Il sogno è quello di far diventare questa passione un lavoro in futuro: ho iniziato a scrivere i primi piccoli articoli già a 10 anni, e col passare del tempo ho sempre dedicato molto tempo a questa passione. Il primo ricordo di Formula 1 che ho risale al gran premio di Monza del 2007, quando andai all'autodromo per la prima volta con mio padre a vedere la gara, e da quel momento non ho più abbandonato questo meraviglioso sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close