2019Formula 1

Formula 1 | La Ferrari vuole tornare a vincere: a Maranello è stato acceso il motore!

La Ferrari ha acceso il motore dando ufficialmente il via alla stagione 2019. La vettura potrebbe chiamarsi SF-90 in onore della data fondazione

Quando mancano praticamente quindici giorni alla presentazione a Maranello della monoposto che utilizzerà la Ferrari a conquistare il titolo Mondiale 2019 di Formula 1, a Maranello è stato finalmente montato il motore sul telaio.
Nonostante la power unit avesse già girato al banco, come da tradizione l’accensione del propulsore è avvenuta in presenza del neo team principal, Mattia Binotto.

Questo evento, molto sentito dagli addetti ai lavori ma anche e soprattutto dagli appassionati, vuole essere l’antipasto di ciò che potremmo vedere il prossimo 15 febbraio. Proprio per rendere partecipi i numerosi appassionati del Cavallino Rampante, in attesa dei test di Barcellona, la Ferrari ha deciso di pubblicare sul proprio sito un breve video dove è possibile ascoltare il canto del motore.
Ad oggi sono davvero poche le indiscrezioni riguardanti la vettura italiana che prenderà parte alla stagione 2019 di Formula 1: se la monoposto potrebbe chiamarsi SF-90 in onore della data fondazione della scuderia, avvenuta nel 1929 grazie a Enzo Ferrari, sembra pressoché sicuro che la Ferrari possa mostrarsi in una colorazione di rosso più scuro e opaco rispetto a quella vista in passato.

Anche se a Maranello si sta affrontando un momento estremamente delicato a causa di alcuni cambiamenti interni, come ad esempio la promozione di Mattia Binotto nel ruolo di team principal e, in ultimo, l’avvicendamento nel reparto Comunicazione tra Alberto Antonini e Silvia Hoffer, l’obiettivo è vincere.
Non ci sono più scusanti per la Ferrari e, proprio per arrivare allo scopo prefissato, si è deciso di investire maggiormente nella scuderia per provare a riportare i titoli Piloti e Costruttori a Maranello: “Per il 2019 abbiamo preventivato un aumento di spese che riflette la nostra ambizione“, ha annunciato il CEO, Louis Camilleri, in occasione della Conference Call sui conti 2018. Una scelta importante, in particolar modo che vuole guardare al futuro, rivolta alle nuove normative tecniche che entreranno in vigore nei prossimi anni.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close