2019Formula 1

Formula 1 | Imminente l’annuncio del Gp d’Olanda

Martedi è atteso l’annuncio che dovrebbe sancire il ritorno del Gp d’Olanda in calendario

L’Olanda si appresta a tornare nel calendario della Formula 1. Domani è atteso l’annuncio che dovrebbe sancire il ritorno del circuito di Zandvoort. Il tracciato olandese, lasciato dal circus nel 1985, dovrebbe sostituire il circuito di Barcellona.

Intervistato dalla BBC il capo della FOM, Chase Carey ha detto: “Io non prevedo le decisioni, annunceremo tutto martedi.” Il fenomeno Verstappen ha unito al mondo della Formula 1 tantissimi olandesi che riempono le tribune di tutte le gare europee. Ma finalmente il popolo orange avrà un Gp tutto suo. Dunque nel 2020 saranno due le nuove piste in calendario, Zandvoort (Olanda), e Hanoi (Vietnam).

Per due gare che entrano, altre 5 sono in pericolo. Silverstone e Monza pare siano riuscite a trovare un accordo per prolungare il contratto con la FOM. Rischiano e tanto, invece, i Gp di Germania e del Messico e, come detto, quello di Spagna, ormai con un piede già fuori dal calendario.

Se invece tutti gli appuntamenti dovessero essere confermati avremmo un calendario di ben 23 gare, record per questo sport. “Abbiamo cinque gare in scadenza di contratto. Con alcune di loro abbiamo già stabilito un pre-accordo, con altre invece sono in atto delle trattative.” Ha inoltre affermato Chase Carey. “Ci sarà un piccolo cambiamento e in un certo senso penso sia positivo per lo sport, con nuove, ed emozionanti gare.”

Forse non sorprende che il team principal della Red Bull, Christian Horner, sia un grande sostenitore del Gran Premio d’Olanda, sostenendo che sarà “fantastico” grazie al supporto che riceverà il suo pilota. “Il Gp di Spagna con Fernando [Alonso] ha sempre fatto affluire tante persone. Con Max succederà la stessa cosa in Olanda, con i fan che sono destinati a crescere.”, ha detto ai colleghi di Motorsport. com. “Penso che un Gran Premio d’Olanda, con la popolarità di Verstappen, sarà seguitissimo. Penso che sia positivo per la Formula 1.

Lewis Hamilton, che là ci ha corso ai tempi della Formula 3, l’ ha definita una pista molto difficile per i sorpassi. Horner invece lo ha paragonato a Monaco definendolo un gioiello. “Monaco non è esattamente il massimo per le opportunità di sorpasso”, ha dichiarato il team principal inglese. “Ovviamente hanno un po ‘di cose da fare con il circuito, ma sono sicuro saranno pronti l’anno prossimo. Penso che sarà uno spettacolo vedere tanti fan lì, quindi è meglio che arrivi presto in albergo.”

Verstappen, tuttavia, non sembra troppo emozionato da una gara in Olanda, dicendo che in realtà ha già una gara di casa a Spa in quanto in realtà lui è nato in Belgio. “Voglio dire, ho già un gran premio a casa a Spa, essendo nato in Belgio, ma ovviamente sarebbe bello correre anche a Zandvoort”, ha spiegato. “Alla fine correre in casa non mi da più motivazioni, ognuno cerca di dare il massimo in ogni Gran Premio.” Afferma Max Verstappen.

Sempre in tema di nuove gare anche in Brasile sono previsti dei cambiamenti. La gara infatti è destinata a rimanere in calendario ma la sede sembra destinata a spostarsi da San Paolo a Rio de Janeiro.

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close