2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Formula 1 | Hulkenberg: “Con Renault voglio il primo podio”

Il tedesco, che detiene il record di maggior numero di GP disputati senza salire sul podio, si augura di raggiungere l’agognato traguardo con Renault

Topics

Nonostante la reputazione di ottimo pilota, Nico Hulkenberg negli otto anni trascorsi da titolare in Formula 1 non è ancora salito sul podio. La sua carriera annovera trascorsi in team di secondo piano come Williams, Force India e Sauber, mentre ora è legato alla Renault. Con nessuno di questi team Hulkenberg è riuscito a centrare un ingresso in top 3, tanto che a Singapore dello scorso anno ha battuto il poco glorificante record di pilota col maggior numero di Gran Premi disputati senza salire sul podio, strappandolo ad Adrian Sutil.

Sulla carta, qualche possibilità dovrebbe presentarsi il prossimo anno, dato che Renault è chiamata ad un grosso salto di qualità visto l’ingresso nel team di un top driver come Daniel Ricciardo.Starò in Renault finché non conquisterò il mio primo podio – ha assicurato Hulkenberg – o la mia prima vittoria“. Il tedesco giura così fedeltà alla casa francese, alla quale ha affidato il suo destino a fine 2016.

Il tedesco ha poi parlato della preparazione fisica in vista della prossima stagione, che inizierà con i test invernali di Barcellona a febbraio: “Non è così traumatico rientrare in macchina e ricominciare a guidare, perché durante l’inverno continuiamo ad allenarci. Però va anche detto che l’allenamento portato avanti durante i tre mesi di stop è ben diverso dagli sforzi richiesti alla guida di una vettura, e questo il corpo lo soffre. Solo guidando ci si abitua ad un certo tipo di sforzo fisico, che non può essere replicato correndo o facendo palestra. Quando ricomincia la stagione, poi, ci si riabitua alle monoposto e, se ti sei mantenuto in forma, non vai incontro a troppi problemi”.

Hulkenberg ha parlato anche delle donne nel motorsport: “Recentemente, il nostro sport è sempre più aperto all’ingresso delle donne, anche per quanto riguarda il lato tecnico. Ad esempio, in Force India avevo una donna come stratega ha commentato.

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti

Back to top button