2018Formula 1

Formula 1 | Toto Wolff: “Aver eguagliato la Ferrari? Qualcosa di incredibile”

Il boss della Mercedes ripercorre il Mondiale che ha portato il suo team a eguagliare i 5 Titoli Consecutivi precedentemente messi a segno dalla Ferrari

Tra pochi giorni calerà il sipario del 2018, un anno che dal punto di vista della Formula 1 ha visto la Mercedes combattere gara dopo gara con l’eterna rivale Ferrari.

Con le vittorie messe a segno dal cinque volte Campione del Mondo Lewis Hamilton, la scuderia tedesca non solo ha portato uno dei propri piloti a conquistare – appunto – il quinto Titolo Piloti di seguito, ma ha anche equiparato il risultato della Rossa di Maranello, aggiungendo alla propria collezione anche il quinto Titolo Costruttori consecutivo.

Come riporta Motorsport.com, Toto Wolff si è detto particolarmente entusiasta del risultato ottenuto: un numero che ha sorpreso anche il Presidente della FIA Jean Todt, che si è riservato di chiamare personalmente il boss della Mercedes per congratularsi con l’intera scuderia.

Ha chiamato e ha detto “Congratulazioni per esservi uniti al club dei cinque. Mi sento davvero onorato di far parte di questo club con voi”. E io ho pensato che sarei stato io a dovermi sentire onorato: ha detto una cosa incredibile”.

Per Wolff aver raggiunto un risultato eguale a quanto fatto dalla scuderia italiana nel corso degli anni, è stato qualcosa di incredibile, qualcosa che ha portato la Mercedes a essere equiparabile alla Ferrari degli anni Todt/Schumacher.

Certamente, battere la Ferrari nel corso della passata stagione non è stata una passeggiata, se non durante le battute finali del Mondiale.

Lo stesso Wolff ha dichiarato che dopo le polemiche emerse in merito al sistema a doppia batteria e ai fori presenti sui cerchioni delle monoposto tedesche, la scuderia ha scelto volontariamente di non apportare altre modifiche che già erano preventivate, per evitare di alimentare le proteste e di innervosire ulteriormente il rapporto con la Rossa di Maranello.

Penso che sia stato davvero difficile cercare di mantenere un atteggiamento da gentiluomini durante il corso della stagione, quando ciascun team è ossessionato dalla voglia di vittoria. Possiamo dire che le cose stiano tornando alla normalità ora, perché vogliamo che tutto funzioni”.

Un atteggiamento che, quindi, sta pian piano tornando a essere più disteso, anche perché entrambe le scuderie hanno bisogno di un clima pressoché mite per poter discutere serenamente di determinati aspetti legati al circus, momenti di fondamentale importanza per il bene della Formula 1.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e laureanda in Web Marketing & Digital Communication. Sogno un futuro nel mondo dell'automotive, a stretto contatto con quella che è in assoluto la mia passione più grande. Sono decisa, determinata, curiosa: amo imparare e sono sempre alla ricerca di nuove sfide. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close