Gran Premio Spagna

Formula 1| Horner: “Accordo FIA debole”, Arrivabene: “Determinazione per battere la Mercedes”

I Team Principal che hanno partecipato alla conferenza stampa di venerdì sono stati: Cyril Abiteboul (Renault), Yusuke Hasegawa (Honda), Robert Fernley (Force India), Christian Horner (RedBull), Toto Wolff (Mercedes), Maurizio Arrivabene (Ferrari).

L’argomento più discusso è stato l’approvazione delle nuove norme per le power-unit per il 2017 fino al 2020: in particolare la riduzione dei costi, la garanzia della fornitura per i team acquirenti, chiudere il gap tra i diversi motori e migliorarne il rumore.

Anche se la maggior parte dei Team Principal ha accolto positivamente l’accordo, vi sono alcune voci fuori dal coro: una fra tutte quella di Horner.

Non fa né caldo né freddo, è un buono accordo ma deboleha esordito il manager RedBull, “L’obbligo per la fornitura non è implementato al 100%. Qualcosa in più poteva essere fatto, ma se guardiamo il lato positivo: è meglio che niente” ha spiegato.

Entrambe Mercedes e Renault, invece, hanno commentato in maniera positiva la decisione.

Siamo soddisfatti, è un buon punto di partenza per i prossimi anni. La riduzione dei costi è fondamentale, è un bene che sia stata raggiunta. Non possiamo avere una garanzia di cosa succederà, ma possiamo fare piani per il futuro.” ha affermato il Team Principal Renault Abiteboul.

Abbiamo raggiunto la riduzione dei costi per due anni, abbiamo aperto le porte alla possibilità di sviluppo di tutti i team. Ci sono molto cose buone e dietro ci sono tanti mesi di lavoro per riuscire ad accontentare tutti.” ha aggiunto Wolff.

Riguardo all’altro argomento clou della settimana: il passaggio di piloti RedBull-ToroRosso, queste sono state le parole di Horner:

Siamo abituati a monitorare la performance di ogni pilota dentro e fuori la vettura attentamente e sappiamo che non c’è un momento ideale per fare dei cambiamenti, quindi abbiamo preferito farlo prima del GP di Spagna.” ha commentato e poi ha aggiunto: “Abbiamo messo la nostra miglior risorsa a disposizione della RedBull e abbiamo dato a Daniil la possibilità di svilupparsi alla ToroRosso.

Si è parlato anche di Ferrari e se a Maranello non siano stati in grado di mostrare il vero potenziale della vettura a causa dei vari inconvenienti accorsi nelle ultime gare.

formula-1-horner-accordo-fia-debole-arrivabene-determinazione-per-battere-la-mercedesLa nostra vettura è più veloce di due secondi rispetto all’anno scorso, è bello sentirlo grazie” ha scherzato Arrivabene e poi ha continuato: “Loro (Mercedes) però sono più veloci! Abbiamo un programma e lavoriamo veramente duro, prendendo anche molti rischi e molto sfortunaLa Mercedes resta il team da battere, ho molto rispetto per loro ma anche molta determinazione per riuscire a batterli prima o poi.”.

Inoltre alla domanda su cosa cambierebbe riguardo il nuovo regolamento ha risposto:

L’unica cosa che toglierei è il simulatore, così da avere a disposizione solo i test. La Formula 1 non deve essere limitata ai weekend di gara e questo sarebbe un bel modo per avvicinare i fan e promuoverla.” ha terminato il Team Principal Ferrari.

Anna Polimeni

Mi chiamo Anna, ho 19 anni e vengo da Torino. La F1? la mia passione, il mio mito? Ayrton Senna.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.