2018Gran Premio Azerbaijan

Formula 1 | Hamilton: “Non eravamo abbastanza veloci”, Bottas: “Difficile mettere a segno un buon giro”

I piloti della Mercedes si sono detti abbastanza soddisfatti dei risultati ottenuti durante le prime due sessioni di prove libere, anche se entrambi sono consapevoli di quanto lavoro ci sia ancora da fare

Topics

La quarta gara del mondale va in scena a Baku e oggi anche i piloti Mercedes sono stati impegnati sul circuito dell’Azerbaijan per testare le proprie monoposto e capire quali miglioramenti apportare in vista delle qualifiche e della gara di domenica.

Il campione del mondo in carica, Lewis Hamilton, ha rilasciato dichiarazioni pressoché in linea con le scorse gare, definendo il venerdì di prove libere come una giornata tranquilla. Il pilota inglese, tuttavia, si è detto anche soddisfatto dal lavoro compiuto dal team, che è riuscito a toccare tutti i punti in programma e a raccogliere i dati necessari al miglioramento del set-up della vettura.

“All’inizio era abbastanza caldo, poi però le temperature si sono abbassate nel pomeriggio, il che ha reso interessante provare e cercare di capire il comportamento degli pneumatici in entrambe le condizioni. Tuttavia, oggi non eravamo abbastanza veloci e Red Bull e Ferrari, al momento, sembrano essere davanti a noi”.

Hamilton, quindi, si è dimostrato cauto, ammettendo che la squadra abbia ancora del lavoro da fare, lavoro su cui il team è pronto a dedicarsi nella serata di Baku.

Della stessa opinione si è dimostrato anche Valtteri Bottas, secondo cui la monoposto non è ancora facile da gestire, forse a causa dei problemi di bilanciamento.

“Abbiamo una marea di cose da controllare questa sera, in modo da apportare i giusti cambiamenti per domani e domenica. La prima sessione è stata migliore della seconda, perché penso che abbiamo iniziato a perdere il ritmo, soprattutto se ci compariamo a Ferrari e Red Bull. È stato abbastanza difficile mettere a segno un buon giro.

Insomma, secondo il finlandese si è trattato di una sessione di libere difficile e il weekend non si appresta a essere più semplice: sul circuito di Baku, infatti, a farla da protagonista è stato il vento particolarmente forte, previsto anche per le giornate di domani e domenica. Proprio questo, quindi, potrebbe essere uno degli elementi a fare la differenza in pista.

Cauto anche James Allison, che ha placato gli animi sostenendo che nonostante i passi avanti, la Mercedes abbia ancora molto su cui lavorare, soprattutto nei confronti della Red Bull. Tuttavia, Allison è sembrato convinto delle possibilità del team di mettere in pista delle monoposto competitive e del fatto che questa domenica la gara potrebbe essere particolarmente animata.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti

Back to top button