2018Formula 1

Formula 1 | Gunther Steiner: “Abbiamo commesso troppi errori!”

Al termine della stagione Gunther Steiner analizza il cammino della sua Haas, i cui errori sono stati fatali per il quarto posto nei costruttori

Topics

Si sa, quanto sia preziosa l’esperienza in tutti gli ambiti della vita. Figuriamoci in uno sport come la Formula 1. Ed è proprio a causa della mancanza di esperienza, secondo Gunther Steiner, che la Haas non è riuscita ad accaparrarsi il quarto posto nei costruttori. Haas e Renault sono stati tutto l’anno in lotta per quel quarto posto, che alla fine è stato conquistato dal team di Enstone, per soli 29 punti.

Penso sia solo colpa nostra se non siamo riusciti a raggiungere il quarto posto in campionato. Abbiamo commesso troppi errori, che ci stanno nel processo di crescita della squadra. Ad ogni modo sono felice di aver concluso in quinta posizione. Siamo pur sempre alla terza stagione in Formula 1 e siamo i primi in classifica tra i team privati, visto che alla fine Red Bull lavora come se fosse un team ufficiale.” Così commenta il team principal Gunther Steiner la stagione appena conclusa.

Ricordiamo sempre che già se soltanto la Haas non avesse sbagliato entrambi i pit stop in Australia, il team avrebbe concluso con un bottino di 18 punti. Diciotto punti in più per loro e qualcuno in meno per le Renault, visto che a Melbourne sia Hulkenberg che Sainz, hanno beneficiato dei ritiri di Grosjean e Magnussen.

L’importante è imparare dai nostri errori.”, continua Gunther Steiner, “In Australia, è vero, abbiamo fatto un disastro. Ma abbiamo reagito bene: nessuno era lì a incolpare l’altro; abbiamo detto ‘okay’, dobbiamo migliorare quest’aspetto. E lo abbiamo fatto. Penso che siamo migliorati perché abbiamo commesso un errore e abbiamo deciso che lo avremmo sistemato tutti insieme. Da questo punto di vista il nostro team è piuttosto efficiente.”

Dopo due anni all’ottavo posto, quest’anno c’è stata la scalata fino al quinto. E l’anno prossimo, la Haas sarà in grado di compiere un ulteriore salto?

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, ho 17 anni e frequento il quinto liceo scientifico di Campobasso. Sono cresciuto con una grande passione per i motori, che è sfociata in un amore viscerale per la massima competizione motoristica, la Formula 1. A farmene innamorare un certo Fernando Alonso, pilota che tifo dal 2013!

Altri articoli interessanti

Back to top button