2018Formula 1

Formula 1 | Lewis Hamilton accetta l’invito di Valentino Rossi: “Presto verrò al tuo Ranch”

Lewis Hamilton potrebbe tra pochi mesi allenarsi con Valentino Rossi sulle curve sterrate del suo Ranch a Tavullia

Topics

È proprio il caso di dirlo: Valentino Rossi chiama e Lewis Hamilton risponde. Il campione del mondo in carica di Formula 1, dopo essere sceso in pista a Jerez, il fine settimana scorso, per provare una Yamaha YZF-R1 nera, contraddistinta con il suo numero e sotto la supervisione di Alex Lowes, potrebbe presto tornare a provare l’ebrezza delle due ruote.

Nonostante il piccolo incidente che lo ha visto protagonista, Lewis Hamilton è rimasto entusiasta di questo test su una moto, tanto che nei prossimi mesi potrebbe allenarsi con Valentino Rossi a Tavullia. Il motociclista italiano, che ha più volte invitato il pilota della Mercedes a unirsi al gruppo di amici che si sfidano sulle curve sterrate del suo Ranch, potrebbe veder esaudito il proprio desiderio.

Buongiorno, mi sono svegliato benissimo oggi – ha scritto all’indomani del test Lewis Hamilton sui propri profili social – Già mi manca stare in sella a una Superbike, ho sempre amato le due ruote più delle quattro. Anche se ho sempre desiderato una motocicletta fin da bambino sono molto grato a mio padre che mi ha regalato un kart.
Ho grande rispetto per i motociclisti: anche se si parla di una disciplina completamente differente richiede allo stesso modo tempo, pazienza, coraggio, concentrazione, agilità e capacità di rischiare tutte caratteristiche che rendono eccitante uno sport“.

Quindi le moto occupano uno spazio importante nel cuore di Lewis Hamilton: “Sì, mi piacerebbe correre in moto ma questi ragazzi sono a un altro livello e credo che tornerò a provare in pista per superare i mie limiti. Valentino Rossi devo venire al ranch al più presto!“, ha concluso.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Altri articoli interessanti

Back to top button