2018Formula 1

Formula 1 | Guenther Steiner accusa Renault di aver infranto gli accordi tra team principal

Dopo la squalifica di Grosjean a Monza, Guenther Steiner sostiene che la Renault abbia infranto gli accordi in vigore tra i team

Topics

E’ dall’inizio dell’anno che Ferrari e Mercedes lottano l’uno contro l’altro per la leaderschip nel campionato. Ma non sono loro gli unici team ingarellati in una lotta all’ “ultimo pit-stop”. Più indietro, dimenticati dai riflettori che contano, anche tra Haas e Renault, ugualmente in lotta anche se solo per il quarto posto nei costruttori, non scorre buon sangue. A dimostrarlo Guenther Steiner, che dopo la squalifica di Grosjean a Monza, ha accusato la Renault di aver infranto gli accordi tra team principal. Steiner sostiene che il team di Enstone avrebbe dovuto far reclamo prima, e non dopo, la gara.

La Haas ovviamente ha impugnato la sanzione, ma dovrà aspettare l’udienza che si terrà il primo novembre a Parigi per avere la sentenza definitiva. Queste le parole di Guenther Steiner: “La Renault deve fare in modo che nessuno gli tolga il quarto posto e a Monza hanno pensato di fare reclamo. Prima della gara puoi avvisare che eseguirai una protesta, ma loro non l’hanno fatto”. Il team principal di Merano si è anche espresso sull’attuale situazione legale: È un misto di regole, interpretazioni, ambiguità e informazioni, è molto complesso, penso che i commissari non abbiano capito cosa stiamo cercando di spiegare , ci hanno squalificato, ma nella Corte d’Appello hanno una visione migliore e noi abbiamo più tempo per spiegarci. Non abbiamo alcun controllo sulla decisione, puoi fare del tuo meglio con i tuoi avvocati per spiegare l’accaduto, perché siamo finiti in questa situazione e perché hanno sbagliato, ma non posso decidere io, non sono la Corte d’appello.”

Insomma in questo weekend, di rovente a Singapore non c’è solo la temperatura, ma anche gli animi di parte del paddock!

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, ho 17 anni e frequento il quinto liceo scientifico di Campobasso. Sono cresciuto con una grande passione per i motori, che è sfociata in un amore viscerale per la massima competizione motoristica, la Formula 1. A farmene innamorare un certo Fernando Alonso, pilota che tifo dal 2013!

Altri articoli interessanti