2019Formula 1Gran Premio Italia

Formula 1 | Gran Premio d’Italia: accordo trovato tra ACI e Liberty Media fino al 2024

Il Gran Premio d’Italia a Monza sarà presente nel calendario di Formula 1 almeno fino al 2024. Intesa economica raggiunta tra ACI e Liberty Media

Liberty Media mantiene la promessa di voler confermare nel calendario le gare storiche, trovando un accordo con ACI, così il Gran Premio d’Italia a Monza sarà presente tra le tappe del Mondiale di Formula 1 fino al 2024, seppur ancora non siamo a conoscenza di tutti i dettagli. Ma ciò che conta veramente è che si sia trovato un accordo per rinnovare il contratto che scadeva quest’anno, per altre cinque stagioni. Trovata l’intesa in termini economici, com’è anche spiegato dalla nota diffusa dall’ACI: “Automobile Club d’Italia e Formula 1 hanno raggiunto un’intesa di massima per quel che riguarda gli aspetti economici relativi al contratto di collaborazione per il Gran Premio d’Italia a Monza per il prossimo quinquennio 2020/2024”.

Tale notizia rallegra e tranquillizza non solo tutti gli appassionati italiani di Formula 1, ma anche e specialmente i tifosi della Ferrari ed il team stesso. Vedere confermata la gara di casa per almeno altri cinque anni è sicuramente una gran cosa, seppur nelle ultime stagioni la Mercedes ha sempre dominato in casa del Cavallino Rampante, infatti l’ultimo successo della Ferrari risale al 2010 con Fernando Alonso. E’ importante che Liberty Media oltre ad inserire altre nuove tappe nel Circus, come farà ad esempio con il Vietnam dalla prossima stagione, confermi anche le gare che hanno fatto la storia, come il Gran Premio d’Italia.

Ora si aspetta soltanto di conoscere ulteriori dettagli, come ad esempio, quando avverrà la firma del contratto per rendere effettiva la continuazione della collaborazione. A riguardo nella nota diffusa dell’ACI è spiegato ciò: “Il Consiglio Generale dell’ACI ha dato mandato al Presidente Angelo Sticchi Damiani per proseguire la negoziazione con la Formula 1, per tutti gli aspetti tecnici e commerciali relativi alla partnership, in modo da giungere, in tempi brevi, alla firma del contratto per rendere pienamente effettiva la collaborazione”.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close