Gran Premio Singapore

Formula 1 | GP Singapore: la FIA nega a Max Verstappen di cambiare la frizione

La Red Bull non ha potuto sostituire la frizione di Max Verstappen in quanto la FIA non avrebbe riscontrato alcun problema a livello strutturale

Col Mondiale di Formula 1 che si appresta a vivere le sue ultime sei gare del calendario, è tempo anche di fare qualche bilancio. Uno dei protagonisti di questa stagione che ci ricorderemo sicuramente per il talento e la sregolatezza in certi versi mostrata in pista porta senza alcun dubbio il nome di Max Verstappen. Il pilota olandese della Red Bull, dopo la promozione a campionato in corso dalla Toro Rosso al posto di Daniil Kvyat, retrocesso in seconda linea, al debutto sulla RB12 è stato in grado di vincere, in Spagna, e le sue prestazioni hanno subito un netto miglioramento.

Forse l’unico punto debole di Max Verstappen può essere la partenza, anche se sotto questo aspetto il pilota è colpevole solo in parte. Spa, Monza e Singapore: da tre gare lo start è il vero tallone d’Achille della Red Bull a causa di alcuni problemi con la frizione che stanno condizionando l’avvio di gara dell’olandese. Nessun fulmine a ciel sereno a Milton Keynes visto che quanto avvenuto a Marina Bay non ha colto di sorpresa team e pilota. Secondo alcune indiscrezioni, proprio a causa di questo noto problema tecnico, la Red Bulla avrebbe fatto richiesta formale alla FIA per sostituire la frizione dopo le qualifiche, istanza negata dalla Federazione Internazionale data la delibera di non sostituire l’elemento in quanto non sarebbe stato riscontrato da parte della Delegazione Tecnica alcun problema a livello strutturale.

Tra qualifiche e gara abbiamo riscontrato sulla macchina di Max Verstappen dei malfunzionamenti a livello della frizione ma la FIA non è stata in grado di trovare alcun problema, in modo da permetterci di cambiare l’elemento – ha raccontato il Team Principal della Red Bull, Christian Horner – Poi c’è stato un momento in cui pensavamo di avere risolto le problematiche in tempo per la corsa ma poi in partenza abbiamo visto la macchina pattinare e perdere così un sacco di posizioni preziose. Non so come ha fatto Hulkenberg a evitare Max Verstappen. Speriamo solo di essere capaci di dare al nostro pilota una frizione che funzioni a dovere fin dalla prossima gara“.

A causa di questo problema della frizione Max Verstappen si è reso protagonista dell’ennesima pessima partenza. L’olandese, scivolato in ottava posizione anche alle spalle di Kvyat con la Toro Rosso, è riuscito a limitare i danni superando nei giri finali la McLaren di Fernando Alonso e chiudendo la gara in sesta posizione: “La partenza è stata un vero e proprio incubo. Ero informato del malfunzionamento della frizione ancora prima dello start. Sapevo che non sarei partito bene: le gomme hanno pattinato troppo, ho perso un sacco di posizioni e poi sono stato obbligato a dover recuperare“, ha commentato il pilota 18enne a termine del GP di Singapore.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button