2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Singapore

Formula 1 | Gp Singapore 2018; prove libere, Red Bull: “Possiamo lottare per la pole”

Le prime due sessioni di prove libere hanno visto già in piena forma i due piloti Red Bull che affermano di poter lottare per la pole di domani.

Topics

A Singapore il team più atteso è la Red Bull. Il team austriaco ha puntato molto su questo gran premio e stando alle prestazioni di oggi, i due piloti del team austriaco hanno la possibilità lottare per le posizioni che contano.

Il circuito di Singapore esalta meno la potenza del motore e conta di più il carico aerodinamico. Red Bull quindi può lottare ad armi pari con le due grandi potenze Mercedes e Ferrari.

Sul passo gara il team austriaco risulta molto competitivo, anche se lo stesso Vettel ha dichiarato che non bisogna considerare troppo tali dati visto che non si sa il quantitativo di benzina. Il pilota Ferrari, però, afferma che i team registrati dalla Red Bull con una gomma a fine vita erano molto buoni.

Parole di Max Verstappen (PL1:2° PL2:3°)

“Non è stata una giornata perfetta per me, abbiamo ancora molto margine di miglioramento in vista delle qualifiche di domani. Le prove del mattino erano buone, ma non sono del tutto soddisfatto della seconda sessione. Questo pomeriggio avremmo potuto essere un po’ più veloci nelle manche corte ma abbiamo sofferto un po’ di sottosterzo. Non credo che non abbiamo il ritmo per lottare per la pole, quindi cercheremo di ottimizzare il pacchetto. Una volta fatto questo, le manche corte e il passo gara dovrebbero migliorare. Sicuramente non è stata una brutta giornata, un po’ di lavoro stasera dovrebbe metterci in una buona posizione con la capacità di attaccare. L’Hypersoft perde subito prestazione. Le altre mescole non sono così male e questo potrebbe rendere la gara interessante”.

Le prime due sessioni di prove libere hanno visto già in piena forma i due piloti Red Bull che affermano di poter lottare per la pole di domani.

Parole di Daniel Ricciardo(PL1:1° PL2:4°)

I tre team sono molto vicini e tutti e tre possono essere veloci su questa pista. La sessione del mattino è stata migliore per noi e, sorprendentemente, eravamo un po’ più a nostro agio con la pista più calda. Una volta che si è raffreddata, non siamo riusciti ad ottimizzare del tutto il nostro pacchetto. Non sono preoccupato, stasera dobbiamo analizzare tutto e credo che domani faremo tutto insieme. Mi piace che abbiano portato un pneumatico Soft che è un po’ più duro dell’Ultra e dell’Hyper e questo apre più opzioni per la gara. Ogni pneumatico sembra essere un buon passo avanti rispetto agli altri, quindi per le qualifiche penso che ciò spingerà tutti ad usare l’Hypersoft. E’ stato divertente là fuori. E’ il circuito più difficile sia mentalmente che fisicamente, ma mi piace ed è una bella sfida. Sto sudando molto ma ne vale la pena. Mi sono preparato bene e la squadra ha portato qui un’ottima macchina, quindi speriamo che il distacco sia minimo domani”.

Gp Singapore 2018; prove libere, Red Bull:" Possiamo lottare per la pole"

 

 

Topics
Pubblicità

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Altri articoli interessanti