2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Formula 1 | Sebastian Vettel: “La macchina va bene e ha del potenziale”

Si è concluso il venerdì di prove sul tracciato di Singapore, ma al momento difficile da dire chi sia il favorito

Topics

Sono terminate sotto i riflettori di Singapore, le prime due sessioni di prove libere sull’angusto tracciato cittadino. Dopo l’amara domenica di Monza, la Ferrari è stata chiamata al riscatto su una pista che dovrebbe adattarsi meglio alla SF71H, piuttosto che alla Mercedes rivale. Ma come ci si poteva immaginare, nella lotta si sono intromesse anche le due Red Bull. Al termine delle FP1 Ricciardo e Verstappen hanno chiuso in cima alla classifica. Nel pomeriggio “italiano”, invece, l’olandese ha preceduto il compagno di squadra, in terza posizione dietro la coppia Raikkonen-Hamilton. A separare i primi due, soltanto 11 millesimi. Anonimo Bottas, solo quinto, mentre Vettel ha interrotto anzitempo la sessione per una violenta toccata con il muro, in uscita di curva 21. Il tedesco non ha, quindi, concluso la simulazione di qualifica, nè ha svolto la simulazione del passo gara. Proprio quest’ultimo ha esaltato la Red Bull. Sul passo gara le due vetture di Milton Keynes sono apparse imprendibili, ma c’è da capire quanta benzina abbiano effettivamente imbarcato per affrontare la simulazione. Bene Hamilton e Raikkonen, che hanno fatto praticamente gli stessi tempi.

Ecco le prole di Sebastian Vettel, comunque ottimista per il proseguo del weekend. (PL1 1°; PL2 9°)

Dopo aver toccato il muro abbiamo preso delle precauzioni e abbiamo deciso di fermarci. Abbiamo perso del tempo, il che non è ideale, ma nonostante questo ho avuto un buon feeling con la macchina. Fortunatamente, sono già stato qui e conosco la pista, per cui posso recuperare il tempo perduto. Domani mi concentrerò sul trovare il giusto bilanciamento per far si che la macchina vada anche meglio di oggi. Penso che dovrebbe andare bene. Dall’altra parte i dati di Kimi sono molto importanti ed è bello sapere che la sua sessione è andata bene. Oggi ho perso un po’ di tempo, ma può succedere. In serata dobbiamo provare alcune cosa sulla macchina che non hanno funzionato benissimo, ma la vettura va bene ed ha del potenziale. Credo che possiamo migliorare e domani andrà meglio. Inoltre, penso che domenica gli pneumatici avranno un ruolo importante; vedremo”.

Questo invece Kimi Raikkonen, il più veloce del venerdi notte. (PL1 4°; PL2 1°)

“Oggi tutto è filato liscio. Durante la prima sessione abbiamo controllato diverse cose e abbiamo fatto alcune modifiche. Nel secondo turno di prove tutto sembrava funzionare. E’ stato un venerdì normale, ma ovviamente questa pista è diversa da molte altre e la seconda sessione si svolge in condizioni differenti rispetto alla prima. Gli pneumatici si sono comportati bene come ci aspettavamo. Le Hypersoft senza dubbio permettono la migliore aderenza in assoluto, per cui sono molto utili qui, almeno per pochi giri. Ovviamente non durano come le altre mescole, ma ne siamo consapevoli. Ho provato due fondi diversi; non c’è una differenza enorme fra l’uno e l’altro, ma non useremmo qualcosa se non pensassimo che vada meglio. Adesso continueremo a fare il nostro lavoro e vedremo come andrà domani. Di certo saremo tutti molto vicini”.

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, ho 17 anni e frequento il quinto liceo scientifico di Campobasso. Sono cresciuto con una grande passione per i motori, che è sfociata in un amore viscerale per la massima competizione motoristica, la Formula 1. A farmene innamorare un certo Fernando Alonso, pilota che tifo dal 2013!

Altri articoli interessanti