2018DichiarazioniFormula 1Gran Premio Messico

Formula 1 | GP Messico 2018, Fernando Alonso: “Ottimo risultato!”

Fernando Alonso si qualifica nuovamente davanti a Stoffel Vandoorne, ottenendo un sorprendente 12esimo posto. Riuscirà ad entrare nella top ten?

Fernando Alonso ha ottenuto la 12esima posizione nelle qualifiche per il Gran Premio del Messico, qualificandosi per l’ennesima volta davanti al suo compagno di squadra Stoffel Vandoorne, che è stato eliminato in Q1. Invece il pilota spagnolo ha quasi sfiorato inaspettatamente la Q3. La non qualificazione per la top ten, gli consentirà di decidere con quale mescola iniziare la gara e quindi poi la strategia da attuare. Nonostante questo, Fernando Alonso assicura che quando ha terminato il suo ultimo tentativo in Q2 non ha effettuato il miglior giro possibile, ma è comunque riuscito ad avvicinarsi più del previsto alla potenziale zona punti per la gara.

Perciò a riguardo il due volte Campione del Mondo ha dichiarato: “Quando ho terminato il mio ultimo tentativo ho pensato nuovamente di non aver effettuato un buon giro, perché ho avuto un sacco di sottosterzo, invece poi, mi hanno detto tramite team radio che ero 12esimo e sono davvero felice per questo. Tale risultato è davvero buono per noi anzi direi ottimo, specialmente in ottica gara, ma quando ho tagliato il traguardo ho pensato che fosse uno di quei giri di cui non sarei troppo orgoglioso, e invece fortunatamente sono stato sorprendentemente smentito”.

La Force India ha utilizzato la mescola Supersoft e Ultrasoft, e non la mescola Hypersoft nel secondo turno, perciò Fernando Alonso crede che la lotta per la zona punti sarà serratissima tra loro e, probabilmente, ci sarà lotta anche con l’Alfa Romeo Sauber, perciò ha affermato: “Saranno degli avversari forti, seppur abbiamo pensato che il nostro passo gara dovrebbe essere migliore, in quanto siamo stati veloci con molta benzina. Siamo in una buona posizione per ottenere punti e speriamo di poter finire la gara con un ottimo risultato”.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close