DichiarazioniGran Premio Italia

Formula 1 | GP Italia, Fernando Alonso: “La giornata è stata positiva”

Una sorprendente McLaren fa ben sperare per la qualifica di domani. Fernando Alonso preferisce rimanere con i piedi per terra visto che è soltanto venerdì, ma afferma che è stata una giornata positiva.

Nonostante il tracciato di Monza è il più complesso per chi, come la Honda ha carenza di cavalli, le due McLaren MP4-31 non si sono comportate poi così male, come forse si aspettavano loro stessi, in questo venerdì di prove libere. Certo, vi è ancora qualche problema con l’affidabilità, ma Fernando Alonso e Jenson Button ora sperano di poter approdare in Q3 durante la qualifica.

Ieri Fernando Alonso aveva espresso chiaramente che l’accesso in Q3 sarebbe stato veramente impossibile per la McLaren su questo ostico tracciato. La pista di Monza infatti premia le vetture con power unit abbastanza generose, e nonostante l’ultimo aggiornamento portato in Belgio, l’ultima versione del motore Honda non sembrava poter garantire particolare soddisfazioni in questo tracciato.

Invece il settimo posto di Fernando Alonso e il decimo di Jenson Button alla fine della seconda sessione di prove libere, fa ben sperare e lascia intendere che anche le McLaren si giocheranno l’accesso all’ultima sessione di qualifica.

Fernando Alonso a riguardo ha affermato: “Oggi la nostra affidabilità non è stata certamente perfetta. Ci sono alcune preoccupazioni qua e là, ma non è stato niente di davvero grave e questa è di certo una buona notizia. Nonostante ciò, dovremo curare ogni singolo dettaglio, perché non vogliamo perdere l’opportunità di raccogliere qualche punto. La giornata è stata positiva, abbiamo testato alcune componenti interessanti e siamo piuttosto soddisfatti”.

L’asturiano è tornato sulle dichiarazioni che ha rilasciato ieri, quando sembrava rassegnato a dover affrontare un weekend con poche aspettative, perciò ha affermato: “Non credevamo di portare entrambe le auto nella top ten in un circuito ad alta velocità come questo, ma dobbiamo restare con i piedi per terra, visto che tendiamo sempre a perdere qualcosa al sabato pomeriggio. Realisticamente non ci aspettiamo di essere in Q3, ma se lo faremo sarà una bella sorpresa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button