Gran Premio Canada

Formula 1 | GP Canada: Ferrari e Red Bull, le ali flessibili sotto l’attenzione della FIA

A farla da padrona in Formula 1 è sempre la polemica. Dopo il caso della pressione delle gomme, che è ancora sotto attenta analisi della Federazione Internazionale, in Canada a finire sotto la lente d’ingrandimento della FIA sono stati alcuni elementi di un paio di scuderie della griglia di partenza. Secondo le indiscrezioni rese note dai colleghi di Auto Motor und Sport la Ferrari e la Red Bull avrebbero attirato l’attenzione della Federazione a causa della troppa flessibilità delle ali.

Gli elementi di discordia non riguarderebbero solamente le ali anteriori visto che a flettere sarebbero anche quelle posteriori e i monkey-seat, col solo scopo di offrire più carico aerodinamico. A seguito di alcune segnalazioni le monoposto di Ferrari e Red Bull sono state sottoposte ad alcuni test di flessibilità che però hanno passato senza troppi inconvenienti. Nonostante ciò la FIA potrebbe decidere di scombinare le carte in tavola appellandosi all’articolo 3.15 Regolamento Tecnico di Formula 1 che vieta a qualunque parte della macchina di muoversi per ottenere vantaggio aerodinamico. E nel caso la Federazione Internazionale decida di andare a fondo alla faccenda, Ferrari e Red Bull sarebbero costrette a fare le opportune modifiche alle loro vetture per rispettare la normativa.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button