2019Formula 1Gran Premio Canada

Formula 1 | GP Canada 2019: l’ordine d’arrivo

L’ordine d’arrivo evidenzia come il weekend canadese sia stato movimentato e ricco di colpi di scena, ma anche di polemiche che ancora non riescono a placarsi

Tra qualifiche arrembanti e gara movimentata, l’ordine d’arrivo evidenzia come il weekend canadese ci ha regalato non solo colpi di scena inaspettati, ma anche polemiche infinite, che a distanza di un giorno sono più accese che mai. Lewis Hamilton si aggiudica anche il settimo appuntamento della stagione, cioè il Gran Premio del Canada 2019. Sul circuito di Montreal la Ferrari di Sebastian Vettel parte da una strepitosa pole position, con accanto il britannico della Mercedes. In seconda fila Charles Leclerc e un sorprendente Daniel Ricciardo. La gara si sviluppa in modo favorevole per il Cavallino Rampante durante la prima metà, poi inizia a farsi sempre più incandescente.

La ripetuta pressione di Lewis Hamilton su Sebastian Vettel, lo conduce verso un errore che pagherà caro. Un lungo del tedesco della Ferrari alla chicane, lo fa finire nell’erba e nel rientrare porta il rivale della Mercedes verso il muro e ad alzare leggermente il piede per evitare una collisione. La direzione di gara ha catalogato tale manovra come intenzionale, fatta appositamente per non perdere la posizione, perciò penalizza il ferrarista con una penalità di cinque secondi, da scontare a fine gara. Sul gradino più basso del podio troviamo Charles Leclerc.

Ecco l’ordine d’arrivo per il Gran Premio del Canada:
1) Lewis Hamilton (Mercedes)
2) Sebastian Vettel (Ferrari)
3) Charles Leclerc (Ferrari)
4) Valtteri Bottas (Mercedes)
5) Max Verstappen (Red Bull)
6) Daniel Ricciardo (Renault)
7) Nico Hulkenberg (Renault)
8) Pierre Gasly (Red Bull)
9) Lance Stroll (Racing Point)
10) Daniil Kvyat Toro Rosso
11) Carlos Sainz (McLaren)
12) Sergio Perez (Racing Point)
13) Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo)
14) Romain Grosjean (Haas)
15) Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)
16) George Russell (Williams)
17) Kevin Magnussen (Haas)
18) Robert Kubica (Williams)                                                                                                                                      19) Alexander Albon (Toro Rosso) (Out)
20) Lando Norris (McLaren) (Out)

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close