2018Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Austria

Formula 1 | GP Austria 2018, Fernando Alonso: “Non siamo dove vorremmo essere”

Lo spagnolo della McLaren domani partirà dalla tredicesima posizione ma, nonostante il buon feeling con la monoposto, non si ritiene soddisfatto del piazzamento

Topics

Sul circuito del Red Bull Ring, lo spagnolo della McLaren Fernando Alonso ha conquistato la quattordicesima posizione, che domani si trasformerà in tredicesima grazie alla penalità di Charles Leclerc, che scivolerà dalla tredicesima alla diciottesima posizione.

La monoposto dello spagnolo è stata l’unica ad entrare in Q2, mentre la vettura di Stoffel Vandoorne ha avuto problemi di ritmo durante la prima sessione di qualifiche, non riuscendo a qualificarsi, vedendosi costretto a partire dalla quindicesima posizione.

Alonso ha dichiarato di aver fatto tutto il possibile durante la sessione di qualifiche e di aver sfruttato appieno il pacchetto di aggiornamenti messo in piedi dalla scuderia; tuttavia, con un po’ di rammarico, ha ammesso che quella attuale non è certamente la posizione in cui la McLaren vorrebbe essere.

Per domani, quindi, la gara si presenta di nuovo in salita per lo spagnolo, che tuttavia si è detto ottimista e ha affermato di essere aperto a qualsiasi opzione in termini di pneumatici e di strategia di gara.

“Durante l’ultimo giro sono stato due decimi più lento del giro precedente; lungo le ultime due curve mi sono detto “cerca di fare il massimo per recuperare questi due decimi”. Però ormai ero al limite”.

Nonostante la sbavatura sul finale, Alonso ha anche ammesso di essersi divertito durante le qualifiche odierne e di aver trovato un buon feeling con la monoposto. Tuttavia ha voluto ribadire come la parte bassa della classifica non si addica al team di Woking, che secondo lo spagnolo ha ancora bisogno di lavorare e migliorare.

Topics
Continua la lettura

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Aspetta! C'è dell'altro!