2016Gossip

Formula 1 | Il futuro di Nico Rosberg: carriera come manager all’orizzonte?

Topics

In seguito all’annuncio del suo ritiro dalle competizioni dello scorso 2 dicembre, il futuro di Nico Rosberg si è delineato in maniera molto chiara: niente più corse, in modo da poter dedicare le proprie energie in progetti diversi a sostegno della propria famiglia.
Nel mentre è saltata fuori la bizzarra idea di provare a sfondare nel mondo del cinema, forse per non sopire del tutto il suo bisogno di… adrenalina.
Perchè non è così facile voltare pagina e dire addio ad una realtà per la quale ha dato tutto quello che aveva pur di arrivare al proprio obiettivo.

Ecco quindi le parole dell’ex-pilota Mercedes, nelle quali si intravede la possibilità di ritornare nel Circus iridato sotto altre spoglie, magari come manager per le nuove generazioni di piloti che andranno ad animare le gare del futuro.
Ho detto di voler tentare la strada del grande schermo per scherzo, ovviamente, ma per il mio futuro ci sono diverse cose che voglio fare: ho un forte interesse per le questioni umanitarie, poi mia moglie è un architetto e quindi ho intenzione di darle una mano nei suoi progetti”.

D’altra parte, vorrei rimanere comunque legato al mondo delle corse, in un modo o nell’altro: mi piacerebbe poter diventare il manager di un giovane pilota, come ha fatto mio padre con me, in modo da poterlo consigliare per farlo diventare un grande Campione”.
Se poi avrò bisogno di sfogare la mia adrenalina… bè, mi basta una garetta di kart con i miei amici!”.

Topics
Pubblicità

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Altri articoli interessanti