Formula 1

Formula 1 | Ferrari, Binotto detta le gerarchie: “Daremo priorità a Vettel”

Mattia Binotto, in occasione della presentazione della SF90, ha ribadito la totale fiducia in Vettel considerandolo il punto di riferimento del team

La presentazione della nuova Ferrari, oltre a mostrare al mondo la nuova monoposto, è stato un evento durante il quale sono state rilasciate dichiarazioni importanti, sia dal team principal Binotto che dai due piloti. il lancio della SF90, avvenuto nella giornata di ieri, ha tutto per essere l’inizio di una nuova era a Maranello, frutto di numerosi cambiamenti ai quali abbiamo assistito durante questo inverno. L’avvicendamento Binotto-Arrivabene, il quale avrebbe potuto creare caos e malumori nel team, ha invece rasserenato e motivato ancor di più l’ambiente, preparandolo al meglio per l’inizio imminente della nuova stagione.

Che in Ferrari sia cambiato qualcosa è abbastanza chiaro, partendo soprattutto dalle parole rilasciate ieri da Mattia Binotto sulla questione Vettel-Leclerc. “Ad inizio campionato è normale stabilire gerarchie, e la nostra priorità ora è Sebastian“, ha dichiarato il ferrarista. Dichiarazioni importanti quelle dell’ingegnere italiano, di quelle alle quali non assistevamo da anni. In questo 2019 si sono di fatto stabilite le gerarchie per quanto riguarda i piloti, dopo le favolette raccontate negli anni passati secondo le quali i due piloti, al tempo Vettel e Raikkonen, ad inizio campionato sarebbero partiti alla pari.

Parole chiare e decise quelle di Binotto, da vero leader e gestore di una squadra rivitalizzata anche grazie al suo contributo. Sebastian Vettel sta per vivere forse la stagione più importante della sua carriera, e la fiducia incondizionata del suo capo non può che fargli del bene ed aiutarlo nel recupero della condizione ottimale, sia fisica che mentale.
Nonostante sia reduce da una stagione complicata sotto diversi aspetti, Sebastian Vettel per Mattia Binotto rimane il principale contendente al titolo per la Ferrari: “È il nostro contendente per il campionato, non ha nulla da dimostrare. E’ il nostro punto di riferimento per vincere il mondiale“, ha detto il team principal.

leclerc vettel 2019 ferrari f1

Leclerc-Vettel: una coppia potenzialmente tra le più forti nel circus, che nel 2019 proverà a riportare il titolo in Italia dopo tanti anni. Durante l’inverno sono stati fatti diversi dibattiti sulla posizione di Leclerc in Ferrari, anch’essa chiarita da Binotto nella giornata di ieri: “Charles deve ancora imparare, ma conosciamo il suo talento. Una coppia piloti così competitiva non è un problema, è un’opportunità“, ha commentato Binotto. L’italiano non considera dunque la possibilità di rivivere le vicende vissute dalla McLaren nel 2007, quando il dualismo tra Alonso ed Hamilton ha comportato la sconfitta nella lotta al titolo con la Ferrari.

Andrea Barilaro

Mi chiamo Andrea, ho 21 anni, abito a Milano e sono uno studente universitario. Ho una passione enorme per Formula 1 fin da piccolo, e negli anni questa passione è diventata sempre più grande. Il sogno è quello di far diventare questa passione un lavoro in futuro: ho iniziato a scrivere i primi piccoli articoli già a 10 anni, e col passare del tempo ho sempre dedicato molto tempo a questa passione. Il primo ricordo di Formula 1 che ho risale al gran premio di Monza del 2007, quando andai all'autodromo per la prima volta con mio padre a vedere la gara, e da quel momento non ho più abbandonato questo meraviglioso sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button