2019Formula 1Gran Premio Azerbaijan

Formula 1 | Ferrari: a Baku con un set di gomme soft in meno rispetto agli altri team

Il team di Maranello ha deciso di differenziarsi dal resto dei team in gara, portando in pista a Baku un quantitativo diverso di mescole soft

Topics

Dopo un weekend poco sprint, gli uomini della Ferrai guardano già alla prossima occasione e puntano gli occhi sul Gran Premio di Baku.

Nello specifico, proprio durante la giornata di oggi, la FIA ha comunicato alla Pirelli le diverse mescole che i vari team hanno deciso di portare sul circuito dell’Azerbaijan.

Rispetto alle scuderie in gara, il team di Maranello ha deciso di andare contro corrente e di portare a Baku degli pneumatici diversi.

In particolare, la Ferrari avrà a disposizione meno mescole morbide per l’intero weekend, forse nell’ottica di una strategia ben precisa.

In generale, Pirelli porterà in pista le mescole C2, C3 e C4, rispettivamente hard, medium e soft; Sebastian Vettel e Charles Leclerc, quindi, potranno contare su sette set di gomme soft, uno in meno rispetto alla scelta effettuata dalla Mercedes.

Di conseguenza, avranno poi a disposizione cinque set di pneumatici medi, uno in più rispetto a Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

Osservando l’immagine fornita da Pirelli, diversi sono poi i team che hanno deciso di contare su dieci set di gomme C4, in particolare Renault, McLaren e Racing Point. Nove saranno invece le mescole soft portate in pista dai due piloti Red Bull.

© Pirelli

Decisioni che forse lasciano presagire delle strategie diverse tra una scuderia e l’altra…nella speranza che queste si trasformino poi in un Gran Premio altrettanto entusiasmante!

 

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti

Back to top button