Curiosità dalla F1Dichiarazioni

Formula 1, Fernando Alonso: «Stiamo arrivando. La Red Bull ha ancora un piccolo vantaggio»

Anche se non si può nascondere che le carambole del primo giro del Gran Premio di Russia abbiano avvantaggiato la McLaren, che a termine della gara è riuscita a piazzare a punti entrambi i suoi piloti, la MP4-31 non sarà certo la miglior vettura della griglia di partenza ma nemmeno una delle peggiori. Una volta sistemati i problemi di velocità e di consumo la monoposto del team di Woking, che si presenterà in Spagna in una veste completamente rinnovata, potrebbe iniziare a levarsi qualche bella soddisfazione facendo così dimenticare, di netto, la fallimentare stagione 2015 di Formula 1.

Un riscontro di queste parole lo possiamo avere dai tempi fatti registrare dalla McLarend di Fernando Alonso a Sochi. Quando lo spagnolo, a fine gara, non era più obbligato a risparmiare il carburante è riuscito a girare un secondo più veloce del suo ritmo di gara, segno che, parlando di prestazione pura, la McLaren si sta pericolosamente avvicinando agli avversari. Per ora il punto di riferimento per il team di Woking è la Red Bull, come ha confidato lo stesso Fernando Alonso che ha lasciato intendere come in McLaren si stia iniziando a raccogliere i frutti del 2015, quello che è stato identificato come un complesso anno di apprendimento: «Ci stiamo avvicinando alle scuderie migliori. La Red Bull ha ancora un piccolo margine di vantaggio rispetto a noi ma dopo di loro c’è un gruppetto coi quali ci piacerebbe riuscire a lottare – ha commentato il pilota spagnolo – Sappiamo qual’è la nostra situazione e per questo motivo tutti stiamo lavorando sodo. Nel 2015 abbiamo dovuto affrontare una stagione durissima ma abbiamo imparato davvero tante cose che stiamo mettendo in pratica».

Fernando Alonso non perde la speranza, si gode il momento ed è sicuro che la McLaren stia seguendo la strada giusta: «Finalmente stiamo toccando con mano i primo progressi e non posso nascondere che mi stia godendo appieno questo momento della mia carriera sportiva. Stiamo andando nella direzione giusta e a tempo debito arriveranno le soddisfazioni», ha concluso l’ovientense.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button