Curiosità dalla F1

Formula 1 | Felipe Massa: “Schumacher si è ritirato per farmi correre”

Felipe Massa, prossimo al ritiro dal circus della Formula 1, ammette che il barone rosso di Kerpen si è ritirato per dargli un'opportunità

La notizia del ritiro dalle competizioni di Formula 1 di Felipe Massa non è nuova: il brasiliano lo ha annunciato in occasione del GP di Monza di inizio settembre, ma l’occasione non è stata scelta a caso.
Proprio dieci anni fa, nel lontano 2006 e sullo stesso circuito brianzolo, il grande Michael Schumacher andava a prendersi una vittoria dal sapore amaro perchè poco dopo sarebbe andato ad ufficializzare la sua volontà di appendere il casco al chiodo, ma per un preciso motivo.

Fu una sua decisione, ma so che l’ha fatto anche per dare un’opportunità a me – commenta Felipe Massa – Ricordo la festa d’addio con la Ferrari, organizzata in Brasile da mia moglie Rafaela, fu una serata emozionante”.
Ecco che tutto torna: con l’abbandono delle corse a fine 2016 il brasiliano chiuderà un’era costellata di 247 gran premi, undici vittorie, di quel titolo mondiale del 2008 perso per un solo punto a favore di Lewis Hamilton e di quella molla che il 25 luglio del 2009 si andò a schiantare sul suo casco nelle qualifiche del GP d’Ungheria e che avrebbe potuto costargli la vita.

Al pensiero di cosa invece è capitato al suo “fratellone” Schumi, Felipe Massa abbassa la testa: “Non è facile sopportare quello che gli è successo: Michael era un duro, a volte freddo, ma se gli piacevi diventava come un fratello”.
Ho conosciuto suo figlio Mick, è un ragazzo d’oro dal cuore grande”, che sia anche per questo motivo che il brasiliano ha aspettato di ufficializzare il suo ritiro proprio a Monza?

Chissà, sta il fatto che Felipe Massa rimarrà sempre molto legato alla Ferrari dopo ben otto stagioni trascorse ai comandi delle rosse di Maranello: “Credo di occupare un posto importante, dopotutto sono il secondo pilota con il maggior numero di gran premi sulla rossa, dopo Schumacher, ho vinto molte gare ed ho lottato per il titolo nel 2008 perdendolo negli ultimi metri”.
Sono grato ed orgoglioso della mia carriera e non andrò mai in giro a comportarmi da ‘pianginho’”.

Ed ancora si ricorda la sua prima volta con il cavallino rampante, in quella Interlagos che gli richiama i forti ricordi della sua giovinezza: “Tutto è cominciato in Brasile, sul circuito dove sono cresciuto, dove da bambino andavo a vedere le gare in tribuna e dove ho cominciato a correre con i kart – si emoziona il pilota di San Paolo – Trionfarci nel 2006 con la Ferrari è stato il momento più bello, mi sono sentito in paradiso”.

Sono trascorsi esattamente dieci anni ma la sua voglia di correre e di frequentare quel mondo e quelle persone che lo hanno visto crescere passo dopo passo sono le stesse di un tempo.
Infatti, il suo abbandono a fine stagione è più un… arrivederci: “Sono pronto a nuove sfide – conclude Felipe Massa – Verrò a qualche GP come uomo immagine di aziende e commentatore TV”.
Inoltre non ho intenzione di smettere di gareggiare, sul tavolo ho tre possibilità: Mondiale Endurance, DTM tedesco e Formula E, sto valutando il da farsi”.

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button