2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Formula 1 | Esteban Ocon: “Non ho intenzione di correre in altre categorie”

Il pilota francese è determinato a rimanere in Formula 1 per acquisire maggiore esperienza, a costo di trascorrere una stagione in panchina

Topics

Il suo futuro è ancora incerto, ma Esteban Ocon ha un’unica certezza: rimanere nel mondo della Formula 1.

Il pilota francese, infatti, avrebbe rifiutato qualsiasi proposta di correre in un’altra categoria, abbracciando – eventualmente – anche l’idea di trascorrere un anno in panchina come pilota Mercedes.

Le line-up per il prossimo anno sono ormai quasi tutte delineate e l’unica possibilità per Ocon rimane un sedile in Williams al fianco del rookie George Russell. Tuttavia, si tratta di un’opportunità che dipende dalla capacità del team di assicurarsi i fondi per la sua assunzione.

Sembra che il nome di Ocon sia apparso più volte tra i candidati presi in considerazione da diversi team, ma che nessuno abbia poi concretizzato il suo inserimento all’interno di una nuova scuderia.

Ocon è stato contattato anche da altre scuderie di diverse categorie, come Formula E e Indycar, ma ha sempre rifiutato qualsiasi offerta perché convinto di voler rimanere all’interno del circus.

Proprio per questo, in alternativa al sedile Williams, Ocon è disposto a ereditare il ruolo di pilota di sviluppo e riserva all’interno del team Mercedes, scuderia di cui fa già parte.

Ci sono state voci sul fatto che io possa correre in diverse scuderie, ma non andrò nei dettagli, stiamo scegliendo di non farlo. Se non gareggerà in Formula 1 il prossimo anno, sceglierò di rimanere in Mercedes e di cercare di imparare quanto più possibile. Se possibile, farò qualche test qua e là e lavorerò con loro. Questa è l’unica cosa che posso fare per rimanere in forma, per rimanere in Formula 1”.

Ocon ha sottolineato di aver preso questa decisione perché convinto che correre in altre categorie potrebbe non aiutarlo a guadagnare maggiore esperienza nell’ambito del circus e, di conseguenza, non riuscirebbe a migliorarsi in qualità di pilota di Formula 1.

Non gli resta, quindi, che aspettare una decisione definitiva da parte del team Williams, che attualmente ha letteralmente in mano il futuro del pilota francese: Ocon, infatti, non ha alcun potere sulla questione e di conseguenza ha intenzione di concentrarsi sulle ultime due gare della stagione in attesa di un responso.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti

Back to top button