Curiosità dalla F1Formula 1

Formula 1, diamo i numeri: quanti anni hanno i piloti?

Dal più giovane al più anziano, andiamo a vedere come sarà composta la line-up del 2023, tra nuove entrate e veterani del Circus

DA OSCAR PIASTRI A FERNANDO ALONSO, LA FORMULA 1 2023 HA UNA PREVALENZA DI GIOVANI TALENTI, E NON SOLO…

Che la Formula 1 non sia più (solo) uno sport per giovani, è chiaro ormai da diversi anni. Purtroppo, i costi sempre più elevati per entrare a far parte del Circus, hanno allontanato progressivamente i piloti più giovani, lasciando spazio a driver disposti a pagare per avere il proprio sedile in Formula 1 o a veterani del Motorsport, ritenuti più affidabili e ricchi di esperienza da offrire ai team maggiori capacità e occhio critico. Tuttavia, la line-up 2023 è destinata a invertire questa tendenza.

Il prossimo anno, sulla griglia di partenza il 70% dei piloti avrà circa vent’anni, mentre il 25% sarà composto da veterani della Formula 1. E il restante 5%? Beh, in realtà questa percentuale è riconducibile a un unico pilota, che potremmo definire il più anziano sulla griglia di partenza. Stiamo parlando di Fernando Alonso che, con i suoi 41 anni, il prossimo anno inizierà una nuova avventura insieme ad Aston Martin.

DAL PIÙ GIOVANE AL PIÙ AGEÈ

Il prossimo anno, la Formula 1 vedrà innanzitutto il debutto di due ventiduenni. Da un lato abbiamo Oscar Piastri, che scenderà in pista con la McLaren poche settimane prima di spegnere la ventiduesima candelina. Dall’altro, Logan Sargeantnuovo pilota Williams classe 2000. Un’annata che abbiamo già avuto modo di apprezzare nel corso del 2022, insieme a Yuki Tsunoda, nato l’11 Maggio e ancora tra i giovani presenti in pista il prossimo anno. Anche Lando Norris, nato il 13 novembre 1999, ben si inserisce in questo giovane gruppetto, nonostante si appresti a iniziare la sua quinta stagione in Formula 1.

Come già detto, l’altra faccia della medaglia è rappresentata proprio da Fernando Alonso. Lo spagnolo, che può vantare all’attivo 355 gare, festeggerà il proprio compleanno il 29 Luglio, quando spegnerà quarantadue candeline. Nonostante sia l’unico pilota sulla quarantina, Alonso non è l’unico ad aver debuttato nel Motorsport negli anni 2000. Anche il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton è entrato a far parte della categoria regina nel 2007, proprio come compagno di squadra dell’attuale pilota più agée.

Ad aver superato i trent’anni, nel 2023, saranno anche Valtter Bottas, Sergio Perez, Kevin Magnussen e Nico Hulkenberg. In generale, tuttavia, tra il pilota più giovane sulla griglia di partenza e quello più anziano si possono contare 19 anni, 8 mesi e 9 giorni. Un divario piuttosto ampio, che ha dato tempo ad Alonso per migliorarsi e maturare un’esperienza sicuramente invidiabile.

UNA FORMULA 1 DI TUTTE LE ETÀ

Ma quali sono le età dei piloti che scenderanno in pista nel corso del 2023? Per i più curiosi, lasciamo un elenco in ordine decrescente della line-up in programma il prossimo anno:

  • Fernando Alonso – 29/07/1981
  • Lewis Hamilton – 07/01/1985
  • Nico Hulkenberg – 19/08/1987
  • Valtteri Bottas – 28/08/1989
  • Sergio Perez – 26/01/1990
  • Kevin Magnussen – 05/10/1992
  • Carlos Sainz – 01/09/1994
  • Nyck de Vries – 06/02/1995
  • Pierre Gasly – 07/02/1996
  • Alex Albon – 23/03/1996
  • Esteban Ocon – 17/09/1996
  • Max Verstappen – 30/09/1997
  • Charles Leclerc – 16/10/1997
  • George Russell – 15/02/1998
  • Lance Stroll – 29/10/1998
  • Zhou Guanyu – 30/05/1999
  • Lando Norris – 13/11/1999
  • Yuki Tsunoda – 11/05/2000
  • Logan Sargeant – 31/12/2000
  • Oscar Piastri – 06/04/2001

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio