2018Formula 1

Formula 1 | Carlos Sainz: “Hulkenberg con una Ferrari sarebbe subito vincente”

Parole al miele di Carlos Sainz nei confronti di Hulkenberg, visto come uno dei più forti dell’intera griglia

Topics

E’ da circa sei mesi che scrivo per F1World e finalmente mi capita un articolo su Nico Hulkenberg. Un pilota che apprezzo molto ma dalla storia strana. 31 anni, 156 Gp in Formula 1 e mai la gioia di una vittoria, ne tantomeno di un podio. Eppure il biondo di Emmerich, a detta di molti, è un pilota davvero in gamba. Uno di quelli che sotto al sedere, però, non ha mai avuto macchine competitive. Uno di quelli che se avessero una Mercedes, una Ferrari o una Red Bull, sarebbero subito vincenti.

O almeno questo è quello che pensa il suo ex compagno di squadra Carlos Sainz: “L’ho visto esibirsi al più alto livello di sempre. Per me è uno di quei ragazzi che se gli dai una Mercedes, una Ferrari o una Red Bull vincerebbe subito le gare. Ma sfortunatamente voi ragazzi non siete in grado di vederlo, non siete in grado di considerarlo, dato che la Formula 1 funziona così e chi lotta in mezzo al gruppo non viene mai calcolato.”

“Nico è uno di quei ragazzi da cui ho imparato molto. Andrò alla McLaren con una preziosa esperienza, avendo condiviso una squadra con uno dei piloti più talentuosi della griglia in questo momento.”

Ovviamente per porre fine a questo tabòo di podi, il buon Nico, avrà bisogno di una Renault più competitiva. Il team ha ammesso la sua delusione per la passata stagione, in cui i progressi non sono mancati, ma di certo sono mancati i risultati. Eh già perchè se non fosse stato per l’azzeramento dei punti della Racing Point Force India e per i troppi errori della Haas, il quarto posto nei costruttori sarebbe stato un miraggio. Ad ogni modo Sainz spera in un ulteriore progresso da parte della sua ex squadra.

“Lo spero perché significherebbe che stanno migliorando anche il motore e dato che il motore va alla McLaren anche la McLaren inizierebbe a funzionare“, ha scherzato lo spagnolo, “Vedo un sacco di bravi ragazzi, qui ho incontrato persone come Nick Chester che sono i migliori [il direttore tecnico del telaio], persone davvero disposte a tornare a vincere. Auguro loro il meglio. So che è un processo difficile. Non sui tempi quanto vogliano migliorare, ma è sempre tra un secondo e mezzo e due secondi in qualifica “.

Sainz ha chiuso il 2018 a 16 punti da Hulkenberg, finendo al primo posto degi altri solo una volta durante tutta la stagione, ad Abu Dhabi, mentre il suo compagno di squadra ha compiuto quell’impresa ben sei volte.

Da aprrezzare tuttavia la detrerminazione di Carlos Sainz che conclude dicendo: “Non sono del tutto contento della quantità di punti che ho ottenuto nei miei buoni fine settimana”, ha detto, “La quantità di punti che ottengo alla termine della stagione non è il totale che penso di meritare o l’importo che desidero.”

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, ho 17 anni e frequento il quinto liceo scientifico di Campobasso. Sono cresciuto con una grande passione per i motori, che è sfociata in un amore viscerale per la massima competizione motoristica, la Formula 1. A farmene innamorare un certo Fernando Alonso, pilota che tifo dal 2013!

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button