Formula 1

Formula 1 | Calendario del circus rivoluzionato nel 2020?

Il calendario del mondiale del 2020, come confermato da Chase Carey, subirà grandi cambiamenti, con almeno due circuiti non ospiteranno il circus

Siamo appena all’inizio del mondiale 2019 che già si pensa al prossimo campionato. La Formula 1 da sempre tende a guardare al futuro, ed è sempre al centro di un cambiamento costante e duraturo. Argomento all’ordine del giorno è quello che sarà il calendario del circus della prossima stagione. Dopo la conferma del Gran Premio d’Italia sul circuito di Monza, il boss di Liberty Media Chase Carey ha parlato di quanto e come cambierà quello che sarà il prossimo calendario di Formula 1 che, salvo sorprese, dovrà dire addio almeno momentaneamente al circuito del Montmelò, sede dell’attuale GP di Spagna.

Stiamo ultimando il calendario delle gare per il 2020. Abbiamo accordi in linea di massima per rinnovare il contratto con due circuiti, e siamo attualmente in trattativa con altri 3“, spiega Chase Carey. Una delle poche certezze fino a questo momento è la presenza del Gran Premio del Vietnam, sul circuito cittadino di Hanoi: “Abbiamo già annunciato la nostra gara ad Hanoi e sono iniziate le costruzioni della pista e di tutti gli impianti. Sarà un tracciato cittadino, è uno dei circuiti più unici e stimolanti del mondo, con 22 curve e un paio di lunghi rettilinei. Ero ad Hanoi da poche settimane fa, e l’eccitazione era palpabile“, ha detto Carey.

Oltre il circuito del Vietnam, i vari rumors vorrebbero un accordo ormai preso per far rientrare Zandvoort in calendario dal 2020, e indirettamente lo conferma il boss di Liberty Media: “Oltre ad Hanoi, abbiamo anche un accordo in linea di principio per aggiungere un altro nuovo circuito al nostro calendario nel 2020. Tendenzialmente le gare dovrebbero rimanere 21 come quest’anno“, ha detto Carey. La matematica dice dunque che almeno un altro circuito dovrà dire addio al circus. Quale sarà per ora non lo sappiamo, ma a breve si dovrebbero avere notizie definitive.

Andrea Barilaro

Mi chiamo Andrea, ho 21 anni, abito a Milano e sono uno studente universitario. Ho una passione enorme per Formula 1 fin da piccolo, e negli anni questa passione è diventata sempre più grande. Il sogno è quello di far diventare questa passione un lavoro in futuro: ho iniziato a scrivere i primi piccoli articoli già a 10 anni, e col passare del tempo ho sempre dedicato molto tempo a questa passione. Il primo ricordo di Formula 1 che ho risale al gran premio di Monza del 2007, quando andai all'autodromo per la prima volta con mio padre a vedere la gara, e da quel momento non ho più abbandonato questo meraviglioso sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio