DichiarazioniFormula 1

F1: annunciato ufficialmente il calendario 2023

Il Paul Ricard si unisce al giro dei dannati con la Russia, riconfermate invece le due tappe italiane

Il calendario 2023 sarà composto da ben 24 tappe!

La Formula 1 ha finalmente annunciato il calendario del Campionato Mondiale di Formula 1 FIA 2023, approvato dal World Motor Sport Council.
Prendendo il via in Bahrain il 5 marzo e concludendosi ad Abu Dhabi il 26 novembre, la stagione sarà caratterizzata da ben 24 gare, con Cina e Qatar che torneranno e Las Vegas che debutterà con il suo tracciato nella prima gara del sabato sera. La tradizionale pausa estiva rimarrà ad agosto, anche se le modifiche alle date delle gare vedono il Belgio trasferirsi alla fine di luglio. L’Olanda riaprirà le danze dopo la pausa estiva, seguita il weekend successivo da Monza. L’Italia riconferma sia Monza che Imola ed è pronta a dar spettacolo; necessario per riscattarsi dalla gara disputata a Monza quest’anno.

Vi elenchiamo di seguito tutte le tappe del prossimo anno:

5 marzo Bahrain Sakhir
19 marzo Arabia Saudita Jeddah
2 aprile Australia Melbourne
16 aprile Cina Shanghai
30 aprile Azerbaigian Baku
7 maggio Miami Miami
21 maggio Emilia Romagna Imola
28 maggio Monaco Monaco
4 giugno Spagna Barcellona
18 giugno Canada Montreal
2 luglio Austria Spielberg
9 luglio Regno Unito Silverstone
23 luglio Ungheria Budapest
30 luglio Belgio Spa
27 agosto Paesi Bassi Zandvoort
3 settembre Italia Monza
17 settembre Singapore Singapore
24 settembre Giappone Suzuka
8 ottobre Qatar Losail
22 ottobre USA Austin
29 ottobre Messico Città del Messico
5 novembre Brasile San Paolo
18 nov Las Vegas Las Vegas (Nome non ancora ufficializzato)
26 novembre Abu Dhabi Yas Marina

Più diventa famosa, più la F1 si espande

Parlando dell’annuncio del calendario, il CEO e Presidente della Formula 1 Stefano Domenicali ha dichiarato: “Siamo entusiasti di annunciare che il calendario 2023 sarà composto da ben 24 gare in tutto il mondo. La Formula 1 ha una domanda senza precedenti di ospitare gare ed è importante trovare il giusto equilibrio per l’intero sport”.

“Siamo molto soddisfatti del forte slancio che la Formula 1 continua a vivere da alcuni anni, ed è un’ottima notizia, che saremo in grado di portare ai nostri fan appassionati in un mix di nuove entusiasmanti località come Las Vegas per il campionato e con circuiti molto amati in tutta Europa, Asia e Americhe”.

“La presenza di 24 gare nel calendario del Campionato del mondo di Formula 1 FIA 2023 è un’ulteriore prova della crescita e del fascino di questo sport su scala globale”, ha aggiunto il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem:“L’aggiunta di nuove sedi e il mantenimento degli eventi tradizionali sottolinea la sana gestione da parte della FIA di questo sport”.

“Sono lieto che saremo in grado di portare la nuova era di corse emozionanti della Formula 1, creata dai Regolamenti FIA 2022, a una base di fan più ampia nel 2023″.
Nell’inquadrare il calendario della F1 2023, i membri del WMSC sono stati anche consapevoli dei tempi della prestigiosa 24 Ore di Le Mans, che si svolgerà il 10-11 giugno 2023; motivo per il quale il weekend a Montreal slitterà leggermente.

In tutto ciò, la FIA non cita nemmeno una volta la dipartita del circuito di Francia ovvero il Paul Ricard, circuito in realtà non molto gradito all’interno del Circus e già in discussione da parecchi mesi. Nessuna parola nemmeno per Sochi o per il nuovissimo circuito di San Pietroburgo. I russi, per la FIA, sono completamente fuori dai giochi.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.