eSportsFormula 1

EA ha acquistato Codemasters: ecco chi svilupperà F1 2021

La società britannica, creatrice del videogame dal 2009, è stata acquistata dalla EA, che ha superato l’offerta di Take-Two

Electronic Arts, proprietaria di EA Sports, ha acquisito Codemasters mettendo fine a 11 anni di monopolio videoludico

Codemasters smetterà di sviluppare videogiochi di Formula 1. Il colosso statunitense Electronic Arts, proprietario di EA Games, ha acquistato la società britannica, come riportato dal portale web Games Industry. L’acquisizione di Codemasters da parte di EA Sports dovrebbe essere completata nel primo trimestre del prossimo anno. Per acquistare il marchio britannico, gli statunitensi hanno sborsato 1,2 miliardi di dollari, pari a 7,98 dollari per ogni singola azione.

In questo modo, EA, che possiede già Need for Speed, diventa la più potente società di videogiochi di corse automobilistiche, acquisendo le licenze di Formula 1, Dirt, Grid e Project Cars. Fino all’ultimo momento, tutti gli osservatori del settore erano convinti che Take-Two, dopo aver presentato un’offerta di 870 milioni di dollari, avesse acquistato Codemasters. Il rilancio di EA è arrivato all’ultimo minuto.

I DETTAGLI DELL’ACQUISTO

I vertici di Codemasters sono convinti che l’unione con EA aumenterà la qualità dell’offerta. “Crediamo che questa unione fornirà un futuro entusiasmante e prospero per Codemasters. Consentirà ai nostri team di creare, lanciare e fornire giochi più grandi e migliori per un pubblico molto appassionato”, ha affermato Gerhard Florin, presidente di Codemasters.

Da parte sua, EA è convinta che con la loro esperienza e i loro strumenti tecnologici potranno espandersi in tutto il mondo e offrire esperienze migliori ai fan. “Sfruttare la tecnologia, l’esperienza della piattaforma e la portata globale di EA ci consentirà di far crescere i nostri franchising esistenti e offrire più esperienze di competizioni automobilistiche per tutti i nostri fan sparsi nel globo”, ha affermato Andrew Wilson, CEO di EA.

Negli ultimi anni, l’acquisto di videogame è cresciuto vista la trasformazione da semplice intrattenimento a sport virtuale. Sono sempre più gli esempi di giovani ragazzi diventati veri pro player nelle varie discipline degli eSports. Proprio la Formula 1 ha lanciato il suo campionato eSports nel 2017, utilizzando il videogame che ha e continua ad appassionare milioni di persone.

Amedeo Barbagallo

Catania, 2001. Studio Filosofia e curo un Blog. Collaboro con F1world. Sono l'autore del libro "I ragazzi che salvarono il mondo", Santelli Editore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.