DichiarazioniFormula 1

Domenicali sul duo Leclerc-Sainz: “Sarà importante per Ferrari…”

Il CEO della Formula 1 si è espresso sulla fase delicata che sta affrontando la scuderia di Maranello: come dovrà comportarsi con la sua line up?

Stefano Domenicali riconosce che non sarà facile per il nuovo team principal Ferrari riportare armonia, vittorie e ordine, soprattutto tra la coppia Leclerc-Sainz

Il CEO della massima categoria in una recente intervista si è espresso su ciò che potrebbe accadere a  Maranello. Dopo le dimissioni di Binotto, la Ferrari è in cerca di un team principal che sia in grado di riportare la squadra ai massimi albori, dopo la stagione appena conclusasi che ha lasciato tutti con l’amaro in bocca. Domenicali avverte che sarà importante far funzionare il duo Leclerc-Sainz.

Fra i vari compiti che dovrà svolgere il nuovo team principal, al primo posto c’è sicuramente la gerarchia da stabilire all’interno della squadra del Cavallino Rampante. Come abbiamo visto nelle ultime stagioni, la Ferrari ha lasciato liberi di lottare i suoi piloti in pista; una “strategia” che, non ha portato i suoi frutti. Si avverte il bisogno di puntare il progetto su uno dei due piloti, e tal proposito, Domenicali ha detto la sua in una recente intervista.

La gestione del duo Sainz-Leclerc è molto delicata e sarà fondamentale” – ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport “Hamilton e Max sono al top da molto tempo. Sia Charles che Carlos possono arrivarci, hanno le carte in regola per farlo. Possono essere compagni di squadra per molto tempo, e questo sarebbe un bene per la squadra, per continuare a crescere, ma in Formula 1 il tuo compagno di squadra è il tuo principale rivale , quindi il futuro dipende da come verrà gestito il loro rapporto. Questo sarà uno dei temi che il nuovo caposquadra dovrà affrontare da subito” ha dichiarato.

Un solo Cavallino Rampante su cui puntare…

Un rapporto quello tra il monegasco e lo spagnolo che si è sempre fondato sul reciproco rispetto sia dentro che fuori pista, vedendoli spesso insieme fuori dal paddock come due buoni amici. Un rapporto che dentro la squadra dev’essere amministrato, come sostengono i tifosi, i media, e persino alcuni esponenti del paddock. Ma non è detto che ciò sarà facile da raggiungere. Se Leclerc ha fatto prevalere più volte di voler diventare campione con la scuderia di Maranello, Sainz non è da meno, sostenendo che il suo ingresso in Ferrari sia dovuto proprio per diventarlo.

Fra i vari nomi, il più papabile sembra quello di Frederic Vasseur, una vecchia conoscenza per Leclerc dato il contributo che diede il francese per l’ingresso in Formula 1 del monegasco, tutt’altra storia è invece per Sainz. Il team principal dell’Alfa Romeo Racing ha sempre stabilito delle gerarchie all’interno del suo team, e lo stesso accadrebbe se entrasse a far parte del team Ferrari.

Domenicali arrivando a questo punto, sostiene che sia Elkann che Vigna condurranno un ottimo lavoro per il bene della squadra: “La Ferrari dovrà trovare un nuovo equilibrio tra team principal, struttura e piloti. La logica della continuità va bene nel breve termine e cambiando si corre il rischio che ci voglia del tempo perché tutto funzioni al massimo. Ma questo è un aspetto che la dirigenza Ferrari avrà tenuto in considerazione” ha così concluso.

Valeria Caravella

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button