DichiarazioniFormula 1

UFFICIALE: Vasseur è il nuovo team principal della Ferrari

Oggi è stato ufficializzato l’arrivo del dirigente transalpino alla guida della rossa

Finalmente oggi è giunta la notizia del nuovo team principal Ferrari: Frédéric Vasseur. Cosa aspettarsi dalla nuova dirigenza?

L’arrivo di Vasseur come team principal Ferrari segna la fine, almeno per ora, della “cultura degli spaghetti”, come direbbe qualcuno. Oggi la dirigenza non è più italiana, ma francese ed è targata Vasseur. Il dirigente transalpino sostituirà Mattia Binotto da Gennaio 2023. Il CEO della Ferrari Benedetto Vigna ha dichiarato: “Siamo lieti di dare il benvenuto a Fred Vasseur in Ferrari come nostro Team Principal. Nel corso della sua carriera ha unito con successo i suoi punti di forza tecnici come ingegnere qualificato con una costante capacità di far emergere il meglio nei suoi piloti e team.Questo approccio e la sua leadership sono ciò di cui abbiamo bisogno per portare avanti la Ferrari con rinnovata energia“.

Ecco le prime parole del team principal francese. Il cavallino è il massimo, voglio onorarne la storia e portare risultati”, ha affermato Vasseur, come si legge nella nota pubblicata dalla Ferrari. Poi ha aggiunto: “Sono davvero felice e onorato di essere qui. Per me, un appassionato di motorsport da tutta la vita, la Ferrari ha da sempre rappresentato l’apice del mondo delle corse. Non vedo l’ora di lavorare con il team talentuoso e appassionato di Maranello, per onorare la storia e l’eredità della Scuderia e per conseguire dei risultati per i nostri tifosi in tutto il mondo”. 

Vasseur è stato descritto come un uomo diretto, estremamente cinico e determinato nel definire i ruoli dei piloti nelle squadre. Rumors riferiscono che con lui Leclerc potrà finalmente ricoprire senza grossi problemi la tanto desiderata prima guida, forte dello stretto legame tra i due. Facile immaginare, quindi, che tutto il team potrebbe iniziare a ruotare attorno a lui.

Cosa dice il corrispondente Ferrari Barretto?

Il corrispondente della Ferrari Lawrence Barretto riferisce che i dirigenti della Ferrari intendevano sostituire Binotto già dal 2021. Vasseur divenne rapidamente il loro favorito avendo guadagnato un notevole rispetto per il lavoro che ha fatto trasformando Alfa Romeo in una solida squadra di centrocampo.

Negli ultimi mesi, hanno accelerato la loro caccia a Vasseur e alla fine il 54-year-old non poteva rifiutare il fascino di Ferrari. Era importante per lui lasciare la Sauber in buoni rapporti, non solo avendo costruito un forte rapporto con il presidente Finn Rausing, ma anche diventando un capo per il quale il suo staff amava lavorare. Scelsero di non mettersi sulla sua strada, dato quanto fosse grande il lavoro della Ferrari, e così i termini furono rapidamente concordati, aprendo la strada a Vasseur per risolvere i dettagli del suo accordo con la Ferrari.

Non c’è dubbio che questo è un grande passo avanti per Vasseur, ma ha certamente l’esperienza, la determinazione e la personalità per rendere questo un successo – a condizione che gli venga dato il tempo di farlo.

 

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button