DichiarazioniFormula 1

Daniel Ricciardo: “Probabilmente non sarò nella griglia del 2023”

Il pilota australiano è costretto ad accettare la dura verità: non c’è più posto per lui

Daniel Ricciardo è dovuto venire a conto con i fatti. Ormai è chiaro che non sarà in griglia per la stagione 2023

L’annuncio arrivato stamattina che confermato il passaggio di Pierre Gasly all’Alpine, ha spento tutte le speranze di Ricciardo di avere un sedile per il 2023. Il suo nome era considerato uno dei potenziali papabili per il sedile francese, soprattutto considerando che con i suoi due anni in Renault Ricciardo era già familiare con il team.

Tuttavia l’Europa si è svegliata con la conferma di quello che già si vociferava da molto tempo: il sedile dell’Alpine è andato a Pierre Gasly, che con l’amico d’infanzia Esteban Ocon formerà un team tutto al francese. Questo lascia ormai pochissime altre opzioni a Ricciardo per il 2023.
Gli unici posti ancora liberi sono quelli in Williams, anche se si dà quasi per certo che al fianco di Albon ci sarà Logan Sargeant, e quello della Haas, che ancora non ha deciso cosa fare con Mick Schumacher.

L’australiano ormai guarda direttamente al 2024

Ricciardo ha già dichiarato espressamente che non si accontenterà di un sedile qualsiasi per il 2023. Il suo obiettivo è quello di poter puntare in alto, e se per fare ciò dovrà aspettare un anno allora aspetterà.

Ora che Gasly gli ha sfilato il sedile dell’Alpine da sotto il naso, sembra proprio che sia questo quello che succederà: “La realtà ora è che non sarò sulla griglia nel 2023, ora è resta provare a prepararmi per il 2024. Penso che potrebbero esserci opportunità migliori allora e tutto quello che sta succedendo adesso loconferma, almeno per come sono impostate le squadre“.

Nonostante ciò, Ricciardo potrebbe non essere del tutto fuori dallo sport. Secondo voci che sembrano attendibili, il passaggio alla Mercedes come pilota di riserva diventa un’opzione sempre più probabile. La Mercedes è alla ricerca di un nuovo pilota di riserva dopo che Nyck de Vries ha preso il posto di Gasly all’AlphaTauri.

Jenson Button, tuttavia, ha consigliato a Ricciardo di non accettare questa opzione, affermando che non crede che un pilota delle capacità di Ricciardo otterrebbe qualcosa dal ruolo: “Non so cosa otterrebbe dall’essere un terzo pilota. Non è un pilota giovane, quindi non può guidare la macchina l’anno prossimo nei weekend di gara (prove libere), deve essere un pilota giovane. Quindi non ne ricaverebbe niente“, ha detto l’ex pilota.

Per tutta risposta Ricciardo non sembra per niente preoccupato riguardo al 2023 e ha affermato di non aver alcuna fretta: “Voglio prendermi il giusto tempo. Non firmerò solo il primo contratto per tornare in griglia“.

Silvia Gentile

Sono Silvia, vengo da Torino e sono laureata in Discipline della Arti, della Musica e dello Spettacolo. L'amore per la Formula 1 è nato solo qualche anno fa, in maniera improvvisa e inaspettata, ma da allora uno dei miei desideri è quello di raccontarne le vicende e i protagonisti a chiunque abbia voglia di ascoltare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio