DichiarazioniFormula 1

Coulthard: “Verstappen insensibile a tutto, anche alla politica”

Il caso budget cap, le voci diffamatorie e gli scandali non sembrano scalfire il due volte campione del mondo

Il neocampione è impassibile davanti a tutte le vicende del Circus

“Non vedo la saga del budget cap colpire Max Verstappen. Sembra insensibile alla politica. Vincendo tre Gran Premi nel mezzo dello scandalo del limite di budget della Red Bull, David Coulthard afferma che Max Verstappen è “insensibile” alla politica della Formula 1.

Mentre le squadre rivali sono state armi alla mano per la spesa eccessiva della Red Bull sulla strada per il titolo mondiale 2021, Verstappen ha mantenuto la calma. Ha detto agli oppositori della Red Bull di “tenere la bocca chiusa” e ha anche definito “ipocriti” coloro che li accusavano di barare, ma quando gli è stato chiesto dei commenti di Lewis Hamilton secondo cui la Red Bull ha apportato “quattro aggiornamenti” la scorsa stagione quando la Mercedes non poteva più permettersi di aggiornare le loro macchine, si rifiutò di lasciarsi trascinare in una guerra di parole.

Max si immola come caprio espiatorio, nonostante il ruolo marginale nei problemi

Non è la prima volta che Verstappen si trova coinvolto in polemiche non di sua iniziativa, l’olandese ha vinto il titolo mondiale 2021 dopo una disputa iniziata dall’allora direttore di gara della FIA Michael Masi nel finale di stagione, ad Abu Dhabi. Verstappen, secondo Coulthard, si limita a scrollarsi di dosso le voci e si occupa dei suoi affari.
“Penso che Max sia così concentrato su ciò che deve fare che è semplicemente insensibile alla parte politica”, ha detto l’ex pilota a Channel 4. “Certo, si sente il paladino della sua squadra, stanno subendo un duro colpo finanziario. Ma lui sta guadagnando soldi significativi, se si sente davvero male può aiutare a finanziare la squadra”. “Penso che ci sia sempre un rumore di fondo in Formula 1. Non importa se è l’era Schumacher o quella di Hamilton, ci sarà sempre un po’ di polemica”. La FIA ha annunciato la scorsa settimana che la Red Bull ha firmato un accordo di violazione per quanto riguarda una spesa eccessiva di $ 2,2 milioni la scorsa stagione.

7 milioni di mora mozzeranno le ali alla Red Bull?

La squadra di Milton Keynes non solo è stata multata di 7 milioni di dollari, ma ha anche perso il 10% del tempo di sviluppo del prossimo anno. Alla domanda se riteneva che la penalità a Verstappen e team fosse ‘equa’, Coulthard ha risposto: “Penso che se sei una delle squadre in competizione, dirai che non lo è. Ma se osserviamo effettivamente cosa significa, sette milioni quando operiamo con un tetto ai costi significa che ci saranno esuberi, le persone perderanno il lavoro. “Tutti cercano soldi. Quindi non è una somma di denaro insignificante che va alla FIA. La riduzione del 10% è pura performance di sviluppo. E se vinci il Campionato Piloti e il Campionato Costruttori perdi la capacità di sviluppare la tua vettura tanto quanto i tuoi concorrenti.

“La Mercedes ne ha sofferto avendo così tanto successo. Avranno la possibilità di farsi avanti con un po’ più di tempo di sviluppo il prossimo anno. La Red Bull avrà chiaramente anche da considerare l’effetto di quella riduzione percentuale”.
Nel 2022, Verstappen si è assicurato il titolo Piloti in Giappone prima che la Red Bull aggiungesse quello Costruttori ad Austin. L’olandese ha anche stabilito un nuovo record per il maggior numero di vittorie in una singola stagione di F1, 14.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio