Formula 1Gran Premio Gran Bretagna

Circuito di Silverstone: gli organizzatori chiedono un risarcimento da £8 milioni

Formula 1 e MotoGP pericolose sul circuito di Silverstone, chiesti i danni

Gli organizzatori del circuito di Silverstone F1 chiedono i danni per il rifacimento dell’asfalto che ha reso la pista insicura

Negli scorsi anni lo storico circuito di Silverstone è stato al centro delle polemiche a causa del nuovo asfalto. Il manto stradale di una pista da gara deve garantire la massima sicurezza ai piloti, sia nella distribuzione dell’asfalto affinché non si formino fastidiosi e pericolosi rimbalzi, sia nella gestione delle diverse condizioni atmosferiche. Aggregate Industries, nel 2018, si è occupata del rifacimento dell’asfalto di tutto il circuito, un lavoro che è costato ai gestori ben 2 milioni di sterline.

Il nuovo asfalto aveva sollevato non poche polemiche e danneggiato il circuito. Tra i piloti che hanno preso una posizione c’è il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton che ha addirittura dichiarato che “Le persone che hanno assunto hanno fatto il peggior lavoro di sempre”. “È la pista più accidentata che abbia mai visto, è più accidentata del Nordschleife, che ha 100 anni. Ti fa uscire gli occhi fuori dal cervello. A parte questo è fantastico, ma accidenti, hanno bisogno di assumere qualcuno migliore.”

Mentre il week end di Formula 1 è andato relativamente liscio tra le polemiche, per la MotoGP non è stato lo stesso. La gara è stata cancellata a causa della forte pioggia e di un asfalto decisamente poco drenante. Inoltre, cinque piloti sono caduti e Tito Rabat si è procurato la frattura di una gamba durante le qualifiche. L’annullamento dell’evento ha costretto gli organizzatori a risarcire il pubblico. La situazione ha portato alla perdita della licenza per ospitare le gare di MotoGP, causando un’ulteriore perdita di 3,5 milioni di sterline.

La situazione insostenibile ha importo agli organizzatori un ulteriore rifacimento dell’asfalto dopo nemmeno un anno. Questa volta l’incarico per il ripristino del circuito affinchè si potessero disputare gare in sicurezza è stato affidato con successo a Tarmac Trading Ltd.

I gestori del circuito di Silverstone fanno causa alla società per i danni subiti e il mancato introito derivato dalla perdita della licenza per la MotoGP per un valore totale di circa 8 milioni di sterline.

Laura Bonacina

Precisamente e irrimediabilmente disordinata, ma assolutamente orientata nel mio marasma. Decisamente drogata di marketing, ma anche con i motori non scherzo. Ferrarista dalla nascita con un cuore nero azzurro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.