2019Formula 1

Christian Horner: “Non pensiamo ad un ritorno di Vettel”

Christian Horner ha dichiarato che la Red Bull non ha mai discusso di un ritorno di Sebastian Vettel, confermando inoltre la fiducia a Pierre Gasly

Christian Horner, team principal della Red Bull, ha smentito che la scuderia austriaca sia interessata ad un ritorno di Sebastian Vettel, sul cui futuro ci sono alcuni interrogativi in questo momento.

Sebastian Vettel è stato in Red Bull dal 2010 al 2013. In questi anni ha vinto i suoi 4 titoli mondiali, aiutando inoltre la scuderia a vincere altrettanti titoli costruttori.

La storia in Ferrari di Vettel per ora purtroppo non può vantare lo stesso palmares. Il tedesco non è ancora riuscito a vincere il mondiale con la Rossa, e quest’anno appare particolarmente in difficoltà.

Ma nonostante questo, Christian Horner ha sottolineato che Vettel sarà sotto contratto con la Ferrari anche per il prossimo anno. E che la Red Bull non è interessata ad un ritorno del loro ex pilota.

Sebastian è sotto contratto, penso almeno fino alla fine della prossima stagione“, ha dichiarato Christian Horner.

Non c’è stata alcuna discussione su un suo ritorno. Siamo molto felici con il lavoro che sta facendo Max (Verstappen), penso che i tre top team non cambieranno piloti fino alla fine del 2020“.

Il team principal della Red Bull ha inoltre voluto confermare la piena fiducia a Pierre Gasly. Il pilota francese ha ottenuto il suo miglior piazzamento nell’ultimo weeekend a Silverstone, dopo un inizio di stagione al di sotto delle aspettative.

E’ stato messo sul sedile molto prima di quanto avevamo programmato“, ha detto Horner. “Ha avuto un paio di incidenti prestagionali che gli hanno fatto perdere fiducia.

A parte questo, ha probabilmente il compagno di squadra più duro del mondo. Sicuramente, è stato sotto il suo vero potenziale nelle prime sette otto gare dell’anno.

Ma lo conosciamo da molto tempo, sappiamo quale sia il suo vero potenziale. Ed è per questo che gli stiamo dando tutto il sostegno possibile per aiutarlo a voltare pagina“, ha concluso Christian Horner.

 

Topics
Pubblicità

Luca Brambilla

Studente universitario all'università di Trento. Redattore presso F1world.it. Appassionato di social media marketing, cinema e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close