Curiosità dalla F1Formula 1

Chi sono le donne responsabili delle strategie dei team di F1?

Andiamo a conoscere due delle donne fondamentali nei due dei top team di F1, nonché le strateghe di Red Bull e Mercedes

Red Bull contro Mercedes, questa potrebbe essere la sfida per la conquista del campionato di F1 2023 ma non solo, a decidere chi sarà il vincitore sarà una delle donne a capo delle strategie dei rispettivi team

Studiare le varie strategie e decidere quando metterle in atto al momento opportuno è compito dello stratega, e la buona riuscita di queste decisioni è fondamentale per le possibilità di successo di qualsiasi squadra di F1. Questo che si tratti di fermarsi ai box nel giro giusto, di scegliere se effettuare una strategia ad una o due soste o di quando montare le intermedie al momento giusto. Tutte decisioni che giocano un ruolo significativo nella vittoria o nella sconfitta.

POTERE ALLE DONNE

Le due figure che ricoprono questi ruoli di tale importanza in Red Bull e in Mercedes sono due donne che si chiamano rispettivamente, Hannah Schmits che è il principale ingegnere strategico e Rosie Wait che è a capo della strategia. Entrambe le donne sono figure chiave nelle rispettive squadra e giocheranno un ruolo fondamentale nel determinare chi dei quattro piloti sarà campione del mondo.

CHI È HANNAH?

Chi sono e come conosciamo l’identità di queste donne? Il nome di Hannah Schmits è uscito alla ribalta a durante la parte centrale della stagione di Formula 1 2022, dopo l’incredibile rimonta dalla decima alla prima posizione di Max Verstappen nel Gran Premio d’Ungheria. Il 2022 tuttavia, non è stato il suo primo anno con la squadra. Hannah ha iniziato la sua carriera in Formula 1 con il team austrico dopo aver conseguito la laurea all’Università di Cambridge con un master in ingegneria meccanica.

È entrata in Red Bull lavorando come stagista prima di ricoprire il ruolo di modellazione e ingegnere di simulazione. Unendosi poi al team di strateghi nel 2011, aiutando Sebastian Vettel e la squadra a vincere tre campionati del mondo piloti e costruttori. Il suo volto è invece divenuto famoso in tutto il mondo nel 2019, quando è salita insieme a Max Verstappen sul podio del Gran Premio del Brasile, dopo aver indovinato il passaggio alle gomme soft in regime di safety car che ha permesso all’olandese di chiudere davanti Lewis Hamilton. Attualmente difatti, ricopre il ruolo di principale ingegnere strategico.

CHI È ROSIE WAIT?

Come la sua collega rivale, Rosie Wait ha studiato all’Università di Cambridge prima di iniziare la sua avventura in Formula 1 nel 2008, però con la McLaren nel ruolo di ingegnere dinamico dei veicoli. Ha poi trascorso tre anni con il team di Woking come ingegnere strategico e un altro anno con la Williams prima di approdare in Mercedes.

Da dicembre 2018, Rosie Wait è capo della strategia di gara della Mercedes, lavorando al fianco di James Vowles e conquistando con lui i due titoli mondiali di Lewis Hamilton e della Mercedes. Il suo nome è ricordato soprattutto per il ruolo fondamentale ricoperto nella vittoria di Lewis Hamilton su Max Verstappen nel GP d’Ungheria del 2019. Infine, con il trasferimento di James Vowles in Williams le responsabilità di Rosie nel 2023 saranno sicuramente maggiori.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio